martedì 17 giugno 2008

Cappotto

Nelle elezioni amministrative in Sicilia, otto province su otto e i tre sindaci di Messina, Catania e Siracusa, al centrodestra. Un vero e proprio "Cappotto" come titolano oggi i giornali.
Anche il voto siciliano registra un'ulteriore la fuga dalle urne con un'affluenza intorno al 50 per cento, quasi il dieci per cento in meno rispetto a due mesi fa.
Pare proprio che, soprattutto l’elettorato di sinistra, abbia deciso di non andare più a votare.
I teorici e gli autori del “non voto” avranno anche mille e una ragione e possono cantare ancora vittoria, come risultato però non mi sembra un gran che. Baciamo le mani. GPS

2 commenti:

Maяcoooo ha detto...

Pare proprio che, soprattutto l’elettorato di sinistra, abbia deciso di non andare più a votare.

tanto non c'è nessuno per cui votare... alla fine qualcuno magari capirà che ci si è rotti del "piò tost" e si è scelto il "gnint".
gli altri possono continuare a sognare...

Riverinflood ha detto...

Anche se andasse a votare al gran completo, in Sicilia la sinistra non ha mai avuto cittadinanza e riconoscimenti.