martedì 30 settembre 2008

Il re dei paraculi senza frontiere

Questa va raccontata. Siamo a Bruxelles, è in corso la seduta plenaria del Parlamento europeo.
Si discute di concentrazione e pluralismo dei mezzi d'informazione nell'Unione europea.
Prende la parola Stefano Zappalà, capogruppo del partito delle libertà:
“Presidente, non voglio entrare nel merito delle dichiarazioni scorrette della collega Frassoni, però una precisazione all’aula ritengo di doverla fare, è doveroso. Intanto non esistono in Italia televisioni di proprietà del presidente Berlusconi ma di altri gruppi (forte brusio e fischi). In Italia esistono, (risatine generalizzate), tre televisioni di stato, rai 1, rai 2, rai3, c’è il gruppo Mediaset, poi in Italia c’è la sette. (brusio e contestazioni varie).”
Fortunatamente qualcuno gli toglie il microfono. (fonte la stampa.it)
E’ incredibile come il paraculismo imperante di Sua Immunità possa partorire eccellenze così elevate.
Al parlamentare europeo Zappalà il «Guinness dei primati» di “Paraculismo senza frontiere”.
Se non ci credete il video QUI. GPS

lunedì 29 settembre 2008

Adotta una Hegi o una Hesi

Lo «tsunami finanziario» abbattutosi su Wall Street – così lo definisce il Washington Post – non ha fatto vittime solo tra i banchieri e i loro giovani leoni. Sta mettendo sul lastrico anche spogliarelliste, ballerine, ed «escort», le ragazze-compagnia con cui, sposati o non, i big e i meno big spartivano le ricchezze.

Lo svela Washington Post che per misurare l’impatto della crisi, parla di Hegi e Hesi. L’Hegi, acronimo di «High end girlfriend index» (Indice delle accompagnatrici d’alto bordo), e l’Hesi, acronimo di «High end stripper index» (Indice delle spogliarelliste di alto bordo). (fonte corriere.it)

Morale della favola del grido d’allarme: la fiorente industria del settore è sul lastrico e «se continua così, le ragazze faranno la fame».

I Bloggers di buon cuore potrebbero lanciare la campagna: Adotta una Hegi o una Hesi, così intanto per dare un aiutino. Ho no ? GPS

Il Grande fratello spione si è preso il primo uppercut

L' Uomo mascherato è conosciuto per essere un "supereroe", un giustiziere implacabile che va in giro a combattere contro mostri prepotenti, disastri naturali e super criminali.
La scorsa settimana il nostro supereroe ha fatto la sua apparizione a Padova. Infatti un giovane, mascherato come il protagonista di «V per vendetta», è entrato in azione coprendo l’occhio elettronico tra via da Bassano e via Ticino, dove c’è la sede del centro sociale Pedro.
Mister Incontrollabile, come ama farsi chiamare, ha dichiarato guerra alle telecamere di Padova.
Dopo l’impresa il suo comunicato:
"Chi governa Padova ha deciso di appoggiare il progetto nazionale votato alla “sicurezza” e al controllo: due milioni di euro spesi in tecnologie militari volte a costituire una rete di 160 telecamere".
Ecco perchè è nato Mister Incontrollabile, "un nuovo Super eroe che usa i suoi super poteri per combattere ogni forma di controllo e lanciare un messaggio di libertà!" (fonte il mattino Padova)
Il Grande fratello spione si è preso il primo “uppercut “.
Il mostro della "società della sorveglianza", che pretende di guardare, fotografare e memorizzare ogni azione del cittadino e va subito in tilt di fronte alle porcherie dei potenti, stia in campana. GPS

Il maggiordomo nudo

L'ultima moda dei ricconi della high society londinese, quelli che non hanno nessun problema ad arrivare alla fine del mese, ma avendo il problema di come sbarcare il lunario si sono inventati il “maggiordomo nudo”.
Così nelle feste notturne vip della capitale britannica capita di essere serviti da dei maggiordomi col culo scoperto, per la gioia delle vecchie babbione.

La moda pare si estesa anche da noi, in un salotto buono romano ci hanno provato, ma tutto è andato a buca, il culo del maggiordomo vip della serata, il mega culo di Ferrara non è entrato dalla porta. Costernazione dei presenti. GPS

sabato 27 settembre 2008

La Santanchè si dà al sociale, minchia

Dovete riconoscerlo qualche volta ci azzecchiamo pure. QUI

Daniela Santanchè ha dato le sue dimissioni da portavoce de La Destra e ha ritirato la sua mozione congressuale. La Santanchè ha anche reso noto che con lei lasciano il partito di Storace una cinquantina di dirigenti nazionali, regionali e provinciali.

La Daniela propone di aprire il partito a collaborazioni con il Pdl, cioè il ritorno a Corte di Sua Immunità.
Rimanere confinata in un'area di estremismo extraparlamentare, di vago nostalgismo e senza trippa per gatti non se ne può più.

Infine si dice convinta che valori e principi "di una destra impegnata nel sociale, attenta al dramma della casa, in lotta contro il caro prezzi, possono essere difesi e promossi solo partecipando alle decisioni".
Il messaggio è chiaro, solo se per lei c’è uno scranno anche da sottosegretario, come promesso da Sua Immunità, spenderemo meno nel mutuo, a fare la spesa e calerà pure la benzina. (fonte andkronos) GPS

venerdì 26 settembre 2008

Arriva a Ravenna l’Amerigo Vespucci

La nave scuola attraccherà alla darsena di Marina di Ravenna il 4 ottobre, meteo permettendo, per sostare 3 giorni.
La mattinata del 5 sarà riservata alle cerimonie e agli incontri con le istituzioni (le cerimonie avranno un prologo sabato 4 a Bagnacavallo, dove sarà celebrato il centenario della nascita dell’ammiraglio Angelo Luigi Longanesi Cattani); dopodiché, dal pomeriggio di domenica 5 alla sera di martedì 7 ottobre è in programma un nutrito calendario di visite. In particolare l’Autorità portuale curerà le visite delle scolaresche, lunedì 6 e martedì 7 ottobre dalle 9.30 alle 12. E’ stato lo stesso presidente dell’Autorità portuale, Giuseppe Parrello, a scrivere a tutti gli istituti della città e della Provincia, invitando gli studenti dalla quinta elementare alle superiori. Molte scuole hanno già risposto positivamente. Per altre prenotazioni di classi si può chiamare lo 0544 608811.

Oltre alla nave gli studenti visiteranno anche la mostra, aperta comunque anche a tutta la cittadinanza, “Sommergibili in Adriatico”, promossa dall’Anmi in collaborazione con il Gruppo ormeggiatori e allestita nella sede di quest’ultimo, nei pressi del luogo dove sarà ormeggiata la nave (via Fabbrica Vecchia 5). L’Anmi seguirà invece le visite dei gruppi regionali Anmi e di altri enti o associazioni che volessero visitare l’Amerigo Vespucci. Per le prenotazioni bisogna contattare lo 0544 251986. Il libero e gratuito accesso della cittadinanza sarà invece possibile domenica 5 ottobre dalle 17 alle 19.30, lunedì 6 e martedì 7 dalle 15.30 alle 19.30. (fonte ravennanotizie.it)
Per saperne di più sulla Amerigo Vespucci QUI GPS

E’ Rossy il primo uomo a volare con ali a propulsione

Jet Man ce l'ha fatta. Il primo uomo nella storia dell'umanita' e' riuscito a volare con ali a propulsione a jet direttamente applicate sul dorso. E’ successo oggi a Dover, lo hanno visto arrivare dal cielo, giornalisti ed appassionati. A realizzare l'impresa e' stato Yves Rossy che ha portato a termine con successo la sua missione impossibile, attraversando la Manica da Calais a Dover, 35.4 km alla velocità di 250 km, solo con ali a propulsione a jet. E, soprattutto, conducendo il corpo umano in una nuova dimensione. (fonte la stampa.it) GPS

giovedì 25 settembre 2008

Sono una donna un po’ pirla, ma non sono una strega

Vi avevo già parlato di Sarah Palin , un pitbull col rossetto e in presa diretta, candidata alla vicepresidenza per il Partito repubblicano negli Usa.
Che la nostra avesse qualche problema l’avevamo un po’ avvertito. Quel filo diretto con Dio ci aveva insospettito e avevamo intuito che non fosse a casa del tutto.
Oggi veniamo a sapere che qualche dubbio era venuto pure lei, tanto che nel 2005 si è fatta benedire del vescovo keniano Thomas Muttee nella sua chiesa di Anchorage, in nome di Gesù contro la stregoneria. Si, avete capito bene, forse credeva proprio di essere proprio una strega.

La Sarah ha pure voluto il filmino della benedizione che inevitabilmente è finito su YouTube QUI e sta facendo impazzire gli americani. (fonte Apcom) GPS

mercoledì 24 settembre 2008

Senza una museruola non si salva l’Alitalia


Sua Immunità, dopo l'incontro di questa mattina tra il sottosegretario Gianni Letta e i vertici di Cai Roberto Colaninno e Rocco Sabelli, incomincia a fare i nomi. ''In queste ore sono tanti a bussare alle porte della Cai per una partecipazione, ci sono anche compagnie straniere, ho sentito di un'ipotesi di Lufthansa', ma ci sono anche quelle di Air France e British Airway”.

Poi ha aggiunto: ''E' chiaro a tutti cosa è successo? E’ stato Veltroni che ha fatto saltare l'accordo''. (fonte ansa.it)

Ora Sua Immunità aggiunge un altro privilegio alle migliaia ad personam di cui già gode, quello di andare in giro senza museruola.
E senza una museruola non si salva l’Alitalia. GPS

L’ abbuffata siciliana

Un anno fa vi raccontavo in Ma quanto scrive sto Totò Cuffaro, il vento che tirava nella Regione Sicilia di Toto Cuffaro, quello dei cannoli.
Poi ci sono state le elezioni e la staffetta con il compare Raffaele Lombardo che vince con il 64%.
Don Raffaele, presidente del Popolo siciliano, come ama definirsi nel suo sito, nel giorno del suo insediamento aveva solennemente giurato al popolo siciliano che : "Il mio governo è già impegnato a tagliare gli sprechi", “Una burocrazia più snella ed efficiente, razionalizzando le risorse degli uffici e privilegiando le competenze, eliminando gli enti inutili e semplificando le procedure." Voglio fare una Sicilia moderna”, poi sbragando si era lasciato andare: ”farò dell’isola una nuova Irlanda”.
Andiamo a vedere come invece stanno le cose e che vento che tira nella terra del Brunetta siciliano.
La grande abbuffata continua:“Don Raffaele sta già oscurando la fama del suo predecessore Toto sopraffatto da una velenosa guantiera di cannoli”, scrive oggi la Repubblica nella “La Parentopoli siciliana” (da leggere).
Un anno fa i dati dicevano: Regione Sicilia abitanti 5.015.297, superfice territoriale 25.710 km²,

Regione Emilia Romagna abitanti 4.223.264 al 31/12/2006, superfice territoriale 22.123 km² Alla fine del 2006 i dipendenti della Regione Sicilia erano 14.245 dei quali ben 2.150 sono dirigenti. Poi ci sono altre 1.775 unità che vengono utilizzate in vari ambiti, dalla catalogazione alla protezione civile, alla Resais, una società che gestisce il personale di enti e aziende in esubero. E infine vanno considerati quattro dirigenti generali e 42 dirigenti. In tal modo il personale dipendente, interno ed esterno, della Regione sfiora la cifra record di 20 mila unità.
Oggi la Regione Emilia Romagna di dipendenti regionali, ne ha 2.667, la Lombardia 3700, il Piemonte 3.098.
La cosa più interessante è che i dipendenti della Regione sono oggi 21.000.
La perla delle perle del nostro Brunetta siciliano e quella che “ogni assessore può avere 25 collaboratori fra segreteria particolare e segreteria tecnica, un terzo di loro arriva da fuori l'amministrazione. Così fan tutti. Pagando ciascuno degli 8 prescelti come dirigente 41.807 euro lordi più un'indennità di 7.747 euro e un'altra di 23.500. Come minimo, i fortunati che entrano in uno staff, portano a casa 70 mila euro. Gli uffici di gabinetto si trasformano in vere e proprie segreterie politiche”.
A Don Raffaele, presidente del Popolo siciliano, la Sicilia ha tanti dipendenti regionali quanto Lombardia, Piemonte, Lazio, Emilia, Veneto, Liguria e Friuli messe insieme, altro che Irlanda manco il Burundi arriva a tanto. GPS

martedì 23 settembre 2008

La speleologia alla scoperta della Vena del gesso romagnola

Un’attività, quella della ricerca e del monitoraggio continuo dell’attività carsica, che rende ancora più viva ed attraente un’area protetta come quella suggestiva della vena gessosa posta a sud della Via Emilia (223 cavità naturali censite per uno sviluppo complessivo di oltre 35 chilometri).

E così, la Federazione Speleologica dell'Emilia-Romagna, in collaborazione con il comune di Casola Valsenio, organizza per la serata di venerdì 26 settembre, alle ore 20.45 nella sala Nolasco Biagi della Biblioteca "G. Pittano", un incontro di presentazione del progetto Stella-Basino. Un percorso di esplorazione, studio e ricerca nella grotta più grande e affascinante del Parco della Vena del Gesso Romagnola.
Durante l'incontro, coordinato da Max Goldoni, verranno proiettati filmati e immagini inediti.


Il sistema carsico “Stella – Basino” e il progetto
L’inghiottitoio del Rio Stella e la risorgente del Rio Basino, costituiscono insieme una grotta lunga alcuni chilometri, attraversata da un torrente perenne che può raggiungere portate fino ad 1 mc/secondo. Una cavità completamente percorribile, seppure con notevoli difficoltà, da monte a valle in cui l’esplorazione si sviluppa attraverso la stessa Vena del gesso in profondità.
L'obiettivo del progetto multidisciplinare curato dalla federazione speleologica regionale dell’Emilia Romagna è quello di realizzare una serie di studi e di indagini che affrontino, in maniera approfondita, i tanti motivi di interesse di un ambiente carsico gessoso che, per le sue particolari caratteristiche geologiche, è tra i più estesi ed importanti dell'intero continente.
Data la complessità del progetto gli speleologi hanno ritenuto opportuno coinvolgere studiosi di varie discipline, nonché le Università di Bologna e Modena-Reggio e l’Ufficio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia Romagna.

Cosa si farà
Per gli speleo “in primo luogo sarà realizzato il rilievo geomorfologico esterno dell'area compresa tra Monte della Volpe e Monte Mauro. Si procederà quindi ad un rilievo completo della grotta e della forra esterna, utilizzando strumentazioni e tecnologie di alta precisione. Su di esso verranno riportati i dati geologici più salienti nonché il dettaglio della rete idrografica sotterranea.
Saranno inoltre descritte e documentate le morfologie carsiche presenti negli ambienti ipogei ed ogni testimonianza che ne indichi l'evoluzione”. A tutto questo si aggiungeranno altre attività come la sistemazione di centraline per un controllo continuo della temperatura e dell’umidità dell’aria, verranno condotte ricerche di biospeleologia con particolare attenzione ai Chirotteri, presenti in colonie numerose all'interno della struttura carsica. “Si proseguirà poi con l'esplorazione dell'intera grotta – ci tengono a sottolineare gli esploratori dell’oscuro - visto che a causa delle difficoltà di accesso alle aree più interne molte zone risultano ancora inesplorate.

Utilizzando particolari tecniche di risalita dei tratti verticali, verrà tentato, dall'interno della montagna, un collegamento con le doline e gli inghiottitoi esterni, presenti 200 metri al di sopra del torrente sotterraneo, nei pressi della sella di ca’ Faggia”.
In alcuni rami laterali, molto remoti, sono poi state rinvenute notevoli concrezioni, tra cui un esteso manto di infiorescenze gessose e singolari formazioni calcaree, ora allo studio.

I risultati
Al fine di rendere fruibile a tutti il percorso conoscitivo dell’iniziativa gli speleo hanno in mente di divulgare i risultati di queste ricerche attraverso video e foto. Al termine del progetto, infine, verrà poi pubblicato un volume e sarà realizzata una mostra itinerante. (Comunicato stampa Riccardo Isola Ufficio Stampa Unione dei Comuni). Le foto dal sito Vena del Gesso. GPS

Il pompiere scoiattolo più veloce del modo

E' un italiano quest'anno il vincitore del 'Memoriale Pompieri Citta' di Madrid', una 'competizione verticale' promossa ogni anno dalla capitale spagnola, che consiste nel salire per le scale il più rapidamente possibile in cima ai 33 piani della Torre Espacio, nel complesso delle 'Cuatro Torres'.
Il super scoiattolo vincitore è un italiano si chiama Mario Spada, lo riferisce il quotidiano spagnolo Abc e fa il pompiere da tre anni.
E' arrivato al 33mo piano con sulle spalle i 25 chili di equipaggiamento regolamentare in 5 minuti e 15 secondi. "E' stata una esperienza molto bella, ma anche molto dura" ha commentato dopo essere giunto all'ultimo piano del palazzo, il primo a destra nella foto sopra. (fonte ansa.it) GPS

lunedì 22 settembre 2008

Il pizzo con lo sputo

Domenico Randazzo padre e Antonio suo figlio andavano in giro per Giarre, in quel di Catania, ha chiedere il pizzo.
La scorsa settimana avevano preso di mira un imprenditore edile.

Per 'convincerlo' a pagare 30mila euro, i due avevano minacciato di morte l'imprenditore oltre ad avergli danneggiato più volte l'autovettura, ci avevano pure, per sfregio, sputato sopra.

Lo sputo però è stato fatalea nostri, infatti i carabinieri, coordinati dalla procura, sono giunti a individuare, il Randazzo padre e figlio, dopo aver analizzato la saliva rimasta sulla vettura, 'lasciata' per spregio durante l’ ultimo fracassata.
L'esame del dna sulla saliva 'sputata' sulla vettura li ha incastrati. (fonte apcom,net) GPS

Un trittico spudorato

Si tratta di un'opera dello scultore Peter Lenk, un bassorilievo che a suo modo, raffigura la storia della Germania, una rappresentazione un po’ spudorata dicono alcuni, tanto che in Germania ha fatto scalpore ed è lo scandalo del giorno.

Al centro della vicenda il sindaco Matthias Weckbach della cittadina tedesca sul lago di Costanza, di Bodman-Ludwigshafen in Baden Wuerttemberg che, non solo ha accettato il regalo dell’artista Lenk ma ha pure esposto la “carognata” nel salone delle mostre di Bodman-Ludwigshafen.

La “carognata” invece piace, tanto che è diventata una attrazione turistica da quando si è scoperto che tra le cinque figurine nude e ridenti con la mano ognuno sui genitali dell'altro figurano la cancelliera Angela Merkel (Cdu) e il predecessore, Gerhard Schroeder (Spd). I cinque del gruppo con Merkel e Schroeder innalzano un cartello con la scritta «Global Players».(fonte
il sito online del settimanale Der Spiegel). GPS

sabato 20 settembre 2008

Alitalia casca?

Sono costretto a parlarne di nuovo perché le armi di distrazione di massa non sono mai state attive come in queste ore.
L’ Alitalia casca?, è colpa dei piloti, della Cgil e dell’opposizione. Il ritornello è nel “frullatore", tv, giornali,radio,manifesti,volantini e anche in rete pompa la ”veritàSua Immunità che, si gonfia, tracima e smerda qualsiasi coscienza critica che incontra.
Oggi in Italia chi lotta per difendere il proprio posto di lavoro e il proprio stipendio è un delinquente. Il sindacato che tenta di difendere questi lavoratori è pazzo. L’ opposizione che critica aspramente la vergognosa operazione di mistificazione politica operata in campagna elettorale per acchiappare voti (Air France) e che definisce “dilettantesca” l’ operazione messa in campo con l’invenzione di una Good e della patacata Bad Company per svendere l’ Alitalia alla cordata dei furbetti e far pagare il prezzo a pantalone è inesistente e per il tanto peggio tanto meglio.
Se Sua Immunità ripristinasse il rogo nelle pubbliche piazze, come scrive oggi Travaglio, per ardere a fuoco vivo chi non la pensa come lui, le armi di distrazione di massa di Sua Immunità ci convincerebbero che si tratta di un vera rivoluzione, che finalmente ci ha pensato ”LUI”, rivalutando il carnevale e soprattutto il rito della “Segavecchia”. Poi gli italiani sarebbero d’accordo, infatti l’ ultimo sondaggio registra il 99,5 di consenso, l’ 0,5 sono quegli sfigati destinati all’arrosto.

(la vignetta da Satirix) cliccare la foto per leggere testo. GPS

venerdì 19 settembre 2008

Alitalia: effetto Bad Company

Al momento, sul fronte Alitalia, non ci sono alternative alla proposta della Cai. Lo hanno chiarito, in Consiglio dei ministri, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e il ministro alle Infrastrutture trasporti, Altero Matteoli.
E anche l'ipotesi di nazionalizzazione, suggerita da piu' parti non sembra praticabile. Insomma, il giorno dopo il ritiro di Cai, la vicenda non sembra avere approdi possibili.
E intanto non si placa il rimpallo delle responsabilità e lo scambio di accuse. "Una trattativa condotta male sin dall'inizio - rimarca Anna Finocchiaro (Pd) - e Berlusconi fa il solito giochetto dello scaricabarile". "Berlusconi come un apprendista stregone: se non avesse bloccato Air France- accusa Luigi Zanda (Pd)- la vicenda sarebbe già conclusa". (fonte dire.it)
E come disse Noè nel 4314: Piogge a tratti, un cazzo!" GPS

giovedì 18 settembre 2008

Internazionale socialista pronta a cambiare nome

L'Internazionale Socialista si prepara a discutere la possibilità di modificare il proprio nome, aggiungendo l'aggettivo “democratica”, allo scopo di favorire l'adesione di nuove forze politiche di estrazione non socialiste.
La notizia arriva da Atene ed è data l'Ansa, che cita fonti dell'organizzazione, presieduta da Giorgio Papandreou, leader del socialista Pasok, le quali precisano che la questione, insieme ad altre proposte di riforma, sarà al centro dei lavori del Presidium che si riunirà il 26 settembre prossimo a New York e dove sarà presente anche il vicepresidente dell'Internazionale socialista Massimo D'Alema.

La proposta di trasformare l'I.S. in Internazioanle Socialista e Democratica se si realizzasse segnerebbe un rinnovamento straordinario. Attualmente, l'Internazionale Socialista è un'organizzazione che comprende circa 200 partiti fra membri effettivi, consultivi, invitati e organizzazioni associate, presenti in ogni parte del pianeta.
Se il Presidium approverà la proposta, questa sarà votata dal congresso dell'I.S in primavera.
Una Internazionale Socialista e Democratica potrebbe consentire l'adesione di partiti quali il Congresso indiano e, in prospettiva, si spera, anche di quello Democratico americano. Durante la riunione dell'Internazionale a Lagonisi, nei pressi di Atene, e alla quale erano presenti D'Alema e Fassino, Papandreou aveva lanciato un gran ponte al partito di Barack Obama, leader che egli vede capace di dare «un importante contributo al progresso e alla pace nel mondo». (fonte ansa.it) GPS

Ritorno della Formula 1 a Imola?

La notizia è di quella da prendere con le pinze. Con tutta la prudenza del caso però non pare poi tanta “pelegrina” e soprattutto la vogliamo trasformare in una speranza dei tanti appassionati della F1 romagnoli e non solo. Veniamo un po’ ai fatti.
Il contratto tra Ecclestone e l’autodromo di Monza scade nel 2011. La regione Lombardia finanzia ogni anno il Gp d’Italia a Monza, visto l’andazzo della finanza pubblica ma soprattutto i gravosi impegni finanziari che richiederà l’Expo in programma per il 2015 si potrebbero aprire nuovi scenari.
Considerato che è impensabile, spero, che l’Italia perda la F1 la soluzione dell’ alternanza tra Monza e Imola dopo il 2011 potrebbe essere una soluzione equa e ragionevole.
Imola recentemente ha ricevuto la visita del delegato FIA e l’approvazione senza nessuna limitazione di vetture per la formula 1.
Ecclestone ha fatto sapere di non avere nulla in contrario, basta che Imola riesca a finanziarsi. (fonte formula1news.info)
Intanto dal 2009 Imola dovrebbe ospitare alcune sessioni di test di formula 1 e poi su su…. perchè effettivamente la F1 manca sulla Valle del Santerno.
Vi rammento che il prossimo weekend, cioè Sabato 20 e domenica 21 settembre, l’autodromo Enzo e Dino Ferrari ospiterà il Campionato Mondiale Turismo FIA WTCC 2008, con protagonisti i nostri Tarquini, Zanardi, Larini. Per saperne di più QUI GPS

Una bara vip per il turismo

Paese che vai, Pro Loco che trovi.
Quella di Borgo Magna di San Marco in Lamis, in provincia di Foggia, per promuovere la frazione turistica di Borgo Celano si è inventata una lotteria. Fin qui niente di nuovo, per fare cassa si fa un po’ di tutto. L’originalità dei nostri sta però nel monte premi: una bara con cuscino e imbottitura, una lapide di prima scelta, una luce eterna in vetro e ottone, arredi sacri provenienti da San Giovanni Rotondo e con tanto di loculo al cimitero municipale.
Il vincitore, ci informano, non si è fatto ancora vedere, probabilmente starà ancora facendo… gli scongiuri. Ma i creativi organizzatori assicurano che per ritirare il premio non c’è una scadenza, insomma non c’è nessuna fretta, solo un po’ di coraggio. (fonte il messaggero.it) GPS

mercoledì 17 settembre 2008

Anche in Vaticano il piatto piange

Ho sempre pensato che con l'8 per mille stiamo finanziando la più grossa palla al piede mai vista in Italia.
In sostanza il solito pantalone finanzia una chiesa sempre più un centro d'affari politico religioso. Lentamente però le cose sembrano cambiare. La nuova grana per le gerarchie vaticane, ben più grave di quella che i vescovi non vogliono dire la messa in latino, viene anticipata dall'agenzia cattolica indipendente Adista.
Ci stanno girando le spalle. Disperato appello dei vescovi: gli italiani non ci danno più l’otto per mille. La percentuale delle firme per la destinazione dell'otto per mille a favore della Chiesa cattolica è diminuita.

I numeri parlano chiaro: se nelle dichiarazioni dei redditi del 2005 (che vengono conteggiate nel 2008, ndr) l’89,82 per cento dei contribuenti italiani aveva firmato per l’otto per mille alla Chiesa, l’anno dopo la percentuale è scesa al 86%. Tradotto, 800 mila persone in meno hanno scelto di versare una parte del loro reddito al servizio della fede. Il Vaticano, sempre molto sensibile al portafoglio, è preoccupato: dalle sue casse il prossimo anno spariranno 35 milioni di euro. Così sta correndo ai ripari con una lettera ai fedeli, in cui ci si appella ai devoti per risollevare le sorti dell’economia ecclesiale. In cantiere anche massicce dosi di pubblicità, «per tenere alta la percentuale delle firme contro la pericolosa concorrenza dello Stato che guadagna consenso e contributi». Insomma B16, nonostante vesti Prada, tira poco. (fonte unità.it) GPS

Alti e bassi






Lei è Sveltana Pankratova che arriva dalla Russia, la donna con le gambe più lunghe del mondo (132 cm), lui è un giovane cinese PingPing, che con i suoi 74,61 cm di altezza, è l'uomo piu' piccolo del pianeta.

Si sono fatti fotografare insieme e così sono finiti nel «Guinness dei primati».(fonte stampa.it) GPS

Un jukebox stellare

Ascoltare la musica che vogliamo, quando vogliamo, gratuitamente.
Si potrà avere a disposizione il jukebox più grande del mondo, con diversi milioni di canzoni tra le quali scegliere.
Un sogno che sta per diventare realtà. Ci sarà da aspettare solo qualche settimana vedrà quando verrà alla luce MySpace Music, che ha l'obbiettivo di diventare il principale sito musicale del mondo, un incredibile "jukebox stellare" nel quale entrare via Internet per poter ascoltare musica a richiesta (in "streaming") e creare playlist senza dover pagare, come quando ascoltiamo la radio.
Ma anche per scaricare musica, sia gratuitamente con il supporto di sponsor, sia a pagamento con una partnership con Amazon.
Il catalogo del "jukebox stellare" conterrà diversi milioni di canzoni, non solo quelle delle major ma anche di moltissime etichette indipendenti che hanno aderito al progetto, gli utenti potranno creare playlist con centinaia di brani, e potranno scambiarsi liste di brani, massimo dieci, da far ascoltare ad altri.
Se è vero sarà veramente una chicca. (fonte repubblica.it) GPS

martedì 16 settembre 2008

Tema: L' Alitaglia

(la vignetta da “Periodico di filosofia da ridere e politica da piangere, un’idea di Sergio Staino” ) Emme ieri (come tutti i lunedì) con l'Unità. GPS

Crisi, chi?

A Londra infatti non la conoscono.
Succede all'asta londinese delle opere di Damien Hirst che è partita in secca controtendenza con il pessimismo economico mondiale, stabilendo nella prima giornata un record per un'asta di un singolo artista con 70,5 milioni di sterline.
Altri “pezzi” battuti e venduti:
Il 'Vitello d'oro' di Damien Hirst è stato venduto per 10,3 milioni di sterline (13,02 milioni di euro). L'opera, un vitello di 18 mesi installato in un acquario di formolo con gli zoccoli, le corna e un disco in oro di 18 carati messo sulla testa, era stimata tra 8 e 12 milioni di sterline.The Kingdom (uno squalo tigre in formaldeide) ha raggiunto i 9,5 milioni, il doppio rispetto alle previsioni della casa d'aste.
Un altro pezzo che ha largamente superato le stime è stato Fragments Of Paradise, un'opera di acciaio, vetro e diamanti artificiali: è stato venduto per poco meno di 5,2 milioni di sterline, il triplo del previsto. (fonte ansa.it)
Come sempre ha ragione la signora Gulmina: i sold i jè, sol chiè amucìe (i soldi ci sono, solo che sono ammucchiati).
Così quelli della mucchia si fanno il “Vitello d’oro”, noi il "quartino" di pollo Amadori.
Ma non disperiamo, fra un po’ arriveranno quelli di “Nomisma” ha indicare il valore reale delle cose. Matematicamente statisticando con la media del pollo ci convinceranno che a noi è toccato un agnellino di latta, certo di latta ma pur sempre un agnellino. GPS

lunedì 15 settembre 2008

Il grembiulin della Gelmin


La notizia ha appena fatto capolino in rete, in attesa di conferma.

La storia del “Il grembiulin della Gelmin” pare nasca da un’azienda di filati e tessuti nella quale la ministra detiene importanti quote.

E’ proprio vero, nel Bel Paese ormai, dove vai se il conflitto d’interessi non c’è l’hai? GPS

Dacci oggi il nostro anatema quotidiano

A Lourdes, B16 riafferma davanti alla Conferenza Episcopale Francese che “non si possono ammettere le iniziative che mirano a benedire le unioni illegittime”, “la Chiesa non può opporsi alla volontà di Cristo”.

Diffusa nelle parrocchie francesi è la pratica di benedire comunque le coppie di divorziati risposati.

Insomma, no alla benedizione alle coppie di divorziati. (salvo eccezioni)
Visto l’andazzo che hanno preso gli anatemi, presto non ci sarà più nessuno da benedire.

B16 torna poi sulla rivoluzionaria innovazione della messa in latino. Grazie anche ad "alcuni frutti già manifestati" dal "motu proprio", “si realizzi finalmente l'indispensabile pacificazione degli animi".
Chè ha voluto dì? ,direbbe la Simona Marchini. GPS

sabato 13 settembre 2008

L’ elmetto della memoria

All’inizio di febbraio 2008 vi avevo raccontato l’incredibile storia di "L’elmetto di Felix" e sui video – film rievocazione degli avvenimenti bellici a Monte Battaglia.
Allora inserimmo il video prodotto da un gruppo di giovani americani, capitanati da Gary Smith realizzato circa un anno fa.
Concludevo auspicando la pubblicazione su YouTube, almeno di una sintesi dell’ Elmetto nostrano.
Ricordo che, “L’ elmetto” fu prodotto meta degli anni novanta da un folto gruppo di casolani, guidati da Enrico Magigrana, appassionato di produzioni video. Il filmato di 51 minuti su soggetto di Romano Rossi.
La trama consisteva in vecchio partigiano con il nipotino, passeggiano per i monti dell’Appennino Tosco-Romagnolo, quando trovano un elmetto della seconda guerra mondiale, portato alla luce da uno smottamento del terreno. Il nipote, vedendolo, chiede spiegazioni al nonno, il quale, prima con titubanza, poi via via con maggior enfasi, ripercorre alcuni momenti di quel particolare periodo storico.
Oggi, grazie a
Magicdigitalvideo di Enrico Magigrana che ha messo su YouTube, possiamo farvi vedere “L’elmetto”. Per una corretta visualizzazione in rete è stato scomposto in 6 parti. Un ringraziamento particolare va Magicdigitalvideo per il contributo. GPS

-------------------------------------------------------------------
L’elmetto parte 1 (durata 10,35 minuti)




L’elmetto parte 2 (durata 6,32 minuti)





L’elmetto parte 3 (durata 9,36 minuti)





L’elmetto parte 4 (durata 9,37 minuti)



L’elmetto parte 5 (durata 10,33 minuti)





L’elmetto parte 6 (durata 3,21 minuti)




venerdì 12 settembre 2008

Un pitbull col rossetto e in presa diretta

Nella sua prima intervista televisiva Sarah Palin, candidata alla vicepresidenza per il Partito repubblicano, mostra toni minacciosi nei confronti del Cremlino e ha dichiarato testualmente sono: "Pronta alla guerra con la Russia".

Pochi giorni prima Palin, chiamata il pitbull col rossetto, ha definito la guerra in Iraq ''un compito indicato da Dio''.
Poi si è fatta fotografare mentre maneggiata, con tanto di bikini patriottico, un fucile.

Gli americani rischiano dunque un vice-presidente ultras, senza le palle ma armata e in presa diretta con Dio

Coraggio, se pensavate che tutti i politici cretini ed imbecilli fossero capitati a noi, vi sbagliavate.

Anche in America non c’è nessun sbarramento elettorale per i candidati idioti. GPS

Mondiale Motocross a Faenza

Per il secondo anno consecutivo torna in Romagna sul tracciato "Monte Coralli" il Campionato del Mondo di Motocross, classi MX1 e MX2, Gran Premio di Faenza "Città delle Ceramiche".
Il 13 e 14 settembre 2008 si svolgerà la quindicesima e ultima prova del mondiale di motocross, tappa decisiva, per la consegna dei titoli iridati. Un evento che è prima di tutto uno spettacolo straordinario non solo per gli addetti ai lavori ma anche per chi abitualmente non segue questa spericolata disciplina.

Domani sabato nelle prove, e domenica nella giornata di gare, saranno al via 90 piloti di 28 diverse nazioni, tutte le marche motociclistiche rappresentate in maniera ufficiale comprese le italiane Aprilia, Tm, e Husqvarna la Casa italiana del BMW Group, che ha atteso il Sidi GP Faenza per il rientro nel circus iridato, con una nuova moto che rilancia la propulsione a due tempi, probabilmente il motore più adatto al fuoristrada affidata a Antoine Meo, l'asso francese dell'Enduro, nella classe MX 2.
Per saperne di più vai al sito del Moto Club Faenza QUI GPS

Culetto d'oro: Votate il lato B più bello della stagione 2008

Nella miriade di concorsi per miss, questo ci mancava proprio.
La pensata è di Affari Italiani che lancia "Miss culetto d'oro"
Saranno i lettori, ci dicono, a decidere quale sarà il lato B più bello della stagione.
Si dovrà scegliere fra 15 bellissime showgirl protagoniste dell'estate.
-
Manuela Arcuri
- Elisabetta Canalis
- Elisabetta Gregoraci
- Michelle Hunziker
- Alessia Marcuzzi
- Nina Moric
- Elena Santarelli
- Melissa Satta
- Martina Stella
- Sara Tommasi
- Melita Toniolo
- Laura Torrisi
Da oggi in poi, ogni giorno alle 18, il sondaggio viene chiuso e la meno votata viene eliminata. Fra due settimane, conosceremo la vincitrice: "Miss Culetto d'oro 2008", a cui sarà chiesta un'intervista.
Se nel
weekend piove e non avete niente da fare, guardate e votate. (fonte affaritaliani.it) GPS

giovedì 11 settembre 2008

BXVI chatta


Alle ore 13.25 di lunedì 8 settembre, nascosto dietro al nikname “BXVI”, nientepopodimeno che Joseph Alois Ratzinger, Papa Benedetto XVI invia il suo primo messaggio in rete.

Lo racconta nell’edizione di ieri l’Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede.

Infatti, per alcuni minuti, B XVI ha “chattato” nel forum
www.xt3.com.

La notizia è di quelle sotto traccia e pochi ne parlano, sembra infatti più un’ottima fainata della Curia romana per una spruzzatina di modernità al vecchiume imperante. GPS

Sensazionale avvistamento a Monviso: il federalismo

Per la Lega la data era di quelle fatidiche.
Ma il federalismo fiscale resta praticamente fuori dall'ordine del giorno del Consiglio dei ministri di oggi o meglio, variazione creativa dell’ultimo momento, si da “via libera preliminare”.
Il Celodurista ci teneva tanto portarlo a casa prima di andare domani a Monviso e domenica a Venezia.
Così quel “via libera preliminare”, era quello che serviva al gran capo Bossi per fare vedere alle tribù padane.
Era disposto a tutto, un federalismo fatto in casa, una nuova ICIetta, era disposto pure a cambiargli il nome “ServisTax”, niente di niente. Quel Bocchino si messo di traverso.
Così anche il Federalismo Pro Nobis, dovrà aspettare forse altri 5 anni, se tutto va bene.
Ma dietro alla “fumata bianca” dell’ accordo, è stato dato ordine alle armi di “distrazione di massa” di dare il rivoluzionario annuncio, in modo da permettere al capo tribù Bossi di mostrare al popolo delle valli, il federalismo confezionatogli dal padrone sua Immunità Berlusca. (nella foto)
Sul Monviso e domenica a Venezia, si continuerà a far finta che "il federalismo è fatto” e per chi non ci crede, si butterà sul piatto la "la secessione". E’ un po’ stantia per la verità, una presa per il culo oramai datata, ma dicono faccia tanto bene al cuore legaiolo.
Si sta consumando la più grande patacata storica del “Bel Paese”, dopo l’ “italianità dell’Alitalia”. GPS

mercoledì 10 settembre 2008

Primarie per i candidati Sindaci

Il Partito democratico sceglierà i propri candidati lo stesso giorno, il 14 dicembre (seggi aperti dalle 8.00 alle 22.00), per tutti i Comuni capoluogo e le Province dell'Emilia-Romagna.
Ma solo per quelle amministrazioni comunali e provinciali in cui si presenteranno più di un aspirante sindaco e presidente della provincia: dove ci sarà solo un pretendente in corsa la scelta verrà lasciata all'assemblea territoriale.
Questo lo si potrà capire, anche se non in via definitiva, già dal 18 novembre, quando le firme per le candidature raccolte tra il 27 ottobre e il 17 novembre dovranno essere depositate. Intanto, il segretario regionale del Pd Salvatore Caronna lascia aperte le porte anche alle primarie di coalizione: il 14 dicembre "sono di partito -dice Caronna- poi successivamente si può pensare a forme di coordinamento più ampie con altre forze della coalizione". Tra dieci giorni poi, entro il 15 di settembre, i sindaci e i presidenti uscenti dovranno sciogliere le riserve su una propria ricandidatura o meno.
Insomma, dopo la riunione dei segretari provinciali del Pd e l'esecutivo regionale della scorsa settimana (che ha licenziato il regolamento attuativo per la selezione delle candidature per le amministrative 2009) le regole per la scelta dei futuri sindaci e presidenti di provincia sono state messe nero su bianco.
Le consultazioni, prosegue Caronna, "sono aperte: potranno votare le persone già registrate nell'albo, ma anche quelle che decidono di aderire alla proposta politica del Pd quel giorno e che versano 2 euro". Dunque anche non iscritti al partito, ma che lo vogliano sostenere ugualmente alle elezioni. "Contiamo- spiega il segretario regionale- di concludere le selezioni delle candidature il 14 dicembre, e per i comuni più piccoli entro il 31 gennaio". (fonte dire.it) Finalmente si incomincia a fare “qualcosa di sinistra”. GPS

Suor Letizia nuda


Da suora di clausura a modella per un calendario senza veli. E' questa la storia di Letizia Cerchia, 31 anni una vita dedicata alla chiesa e alla famiglia.


Letizia è stata una suora di clausura e si era dedicata alla preghiera. Fino a che un prete l'ha molestata e lei ha perso fiducia nella chiesa cambiando idea.


E ora le sue immagini senza veli, con lo sguardo accattivante e i capelli al vento faranno sognare tutti gli italiani. (fonte affaritaliani.it)
GUARDA LA GALLERY

E’ proprio vero che "le vie del Signore sono infinite". GPS

La scoreggia Eco Chic

Chiara Beria d’Argentine, inviata de La Stampa e discendente di nobile famiglia piemontese, intervista Cristina Gabetti, giornalista e figlia di quel Gianluigi che è stato per anni il braccio destro in Ifi di Gianni Agnelli e il tesoriere di famiglia.
Tema, il libro in uscita della Gabetti, per i tipi della Rizzoli: "Tentativi di ecocondotta", una sorta di galateo per diventare consumatori consapevoli e per “vivere bene senza uccidere l’ambiente".

E tra consigli a volte un pò banali, a volte idioti, altre volte sensati (“Andare un po’ di più a piedi, spegnere le luci, comprare abiti fabbricati senza veleni”) sui “piccoli gesti quotidiani da cui arrivano grandi benefici per la salute della terra”, le due signore dell’alta borghesia savoiarda osservano con impareggiabile nonchalance da erre moscia: "Scoreggiare in pubblico è meno offensivo di circolare con un mezzo che inquina più del necessario". (fonte affaritaliani.it)

Le savoiarde però non ci dicono se dobbiamo sempre mettere la mano davanti al culo. GPS

martedì 9 settembre 2008

Allarme son fascisti

Ieri era l'otto settembre. Sessantacinque anni fa, a Roma, iniziava la Resistenza.
Ora il ministro della Difesa La Russa, mentre si ricordano i partigiani e i soldati che rifiutarono l'adesione all'Rsi, omaggia l'esercito dei repubblichini.
La risposta dell’ANPI : “in Italia c’è chi si è battuto per ridare libertà e dignità alla nazione - i partigiani, i 600.000 militari deportati nei campi di concentramento nazisti e le truppe angloamericane - e chi per riaffermare un dominio assoluto e criminale, ricorrendo anche a stragi di civili innocenti e deportazioni, cui parteciparono attivamente i militari della Repubblica di Salò già considerati dall’allora legittimo governo italiano collaborazionisti dei nazisti e quindi perseguibili penalmente. Con preoccupazione assistiamo all’ennesimo tentativo, da parte di illustri esponenti del Governo, di sovvertire la Storia d’Italia per dare assalto ai valori che l’hanno sorretta per sessant’anni: democrazia, antifascismo e libertà". (fonte comunicato stampa Anpi.it). GPS

Imola – CRAME 2008: Mostra-scambio auto e moto d'epoca

Il CRAME è il più importante e tradizionale appuntamento per tutti gli appassionati per lo scambio di auto, moto, bici, accessori e ricambi d'Epoca. Si svolgerà nei giorni 12-13-14 settembre 2008 nella prestigiosa cornice dell'Autodromo di Imola "Enzo e Dino Ferrari".
Migliaia di collezionisti e curiosi provenienti da tutto il mondo affolleranno il circuito alla ricerca del pezzo unico, del materiale per mantenere attivo un vecchio veicolo o del ricambio ormai introvabile sul mercato.

Su tutta l’area paddock, all’interno dei box e lungo i cinque chilometri di pista, percorsa per l’occasione da un trenino navetta, si snoderanno, su entrambi i lati, centinaia di bancarelle dove trovare pezzi d'antiquariato tra i più svariati legati al mondo delle 2 e 4 ruote, con un’unica regola: la mercanzia deve risalire a non meno di trent’anni fà.
L’orario di apertura della mostra sarà dalle 13.00 alle 18.00 per la giornata di venerdì e dalle 6.00 alle 18.00 per le giornate di sabato e domenica.
Per saperne di più QUI GPS

Devo farlo spesso, l’ha detto il medico

Nuove norme in arrivo per le 'lucciole': prostituirsi continuera' a non essere un reato ma sarà vietato farlo per strada. Per i trasgressori, sia lavoratrici del sesso sia clienti, sono previste sanzioni, fino all'arresto. Il ddl, a firma del ministro Carfagna.
Lo aveva scritto, qualche settimana fa, il quotidiano britannico 'Independent' che attaccava i mille-divieti sulle spiagge e nelle città italiane. "Turisti attenti: se qualcosa è divertente, l'Italia ha una legge per vietarlo".
Il quotidiano concludeva che in nome della sicurezza e nell'affrontare una serie di emergenze: si sta partorendo un bufera di leggi e regolamenti che "minacciano di trasformare il 'bel paese' nel più grande Stato-baby-sitter".
La Garfagna, oggi in veste di moralista e paladina dei buoni costumi, sta riaprendo le case chiuse senza che nessuno se ne accorga, in nome della concorrenza sleale e del libero mercato.
Oggi però quello che ci interessa è la reazione dei clienti.
La Stampa di oggi così la racconta:
Un tempo i clienti, alla disperata ricerca di attenuanti, recitavano alla polizia: «Volevo solo chiacchierare, capire», ed era sempre «la prima volta».
Ma con il vento proibizionista la cosa si è fatta più dura. Le attenuanti sempre più sofisticate e fantasiose:«stavo andando per funghi e lei mi è arrivata accanto», “soffro di diarrea, ero accovacciato è mi è comparsa vicino», «prostitute io? la amo e la voglio sposare».
Ma il palmares se lo aggiudica un giovane meccanico: «L’ha detto il mio medico: devo farlo spesso per evitare il cancro alla prostata» (fonte la stampa.it). Ma alla Garfagna basterà? GPS

lunedì 8 settembre 2008

La Rosa Bella Ciao

Oggi vi voglio raccontare una storia, l’ho appresa appena ieri dall’amico prof. Ivano Artioli (presidente dell’ANPI di Ravenna) a Monte Battaglia in occasione della tradizionale manifestazione.
Tutto inizia con una telefonata:
«Presidente, lei non mi conosce perché è nuovo, ma io sono un partigiano della Ventottesima, sono uno di Bulow, ho un regalo per l’ANPI;venite a vedere?».
Al telefono c’è Giulio Pantoli, partigiano della 28° Brigata Garibaldi, quella che ha liberato Ravenna sotto il comando del leggendario Bulow, Arrigo Boldrini, già Presidente nazionale dell’ANPI, Medaglia d’Oro al Valor Militare, deputato alla Costituente e Senatore della Repubblica.Pantoli, uno dei suoi Partigiani, ha dedicato la sua vita, dopo la Liberazione, alla selezione delle rose, una l’ha chiamata “Bella Ciao
La rosa “Bella Ciao” è un ibrido dal lungo stelo, dal colore rosso porpora e dal profumo intenso creato da Adriana e Giulio Pantoli. Una rosa creata apposta in memoria della Resistenza e per ricordare coloro che sacrificarono la vita per la libertà e la democrazia.


Giulio e la moglie Adriana hanno vissuto quel tempo, lui allora era partigiano e lei condivideva i suoi stessi ideali di libertà, uguaglianza, progresso; entrambi con la grande passione per le piante, i fiori e in particolare le rose.
Una passione che hanno sempre conservato, tanto che è nata la rosa “Bella Ciao”; come dicono loro “ una pianta robusta, fatta per i partigiani”, che ricorda quell’ esperienza di lotta contro l’ oppressione, e quei valori profondi di libertà, di democrazia, di eguaglianza e di diritti civili.
Ed così che dalla “La ca dal Rôs” finisce nella cassaforte dell’ANPI di Ravenna il certificato di donazione di Adriana e Giulio Pantoli, insieme al prezioso certificato di genia.
La Rosa Bella Ciao, è distribuita in tutta Italia dall’ ANPI di Ravenna , specialmente per essere messa a dimora accanto ai monumenti.

Maria Lasi gli ha dedicato questi versi:
“Rosa Bella Ciao
Tu che unica sei

Dell'ibrido vermiglio
Nel piccolo roseto sei profumo
Fra i profumi dell'onorata terra
Che ti germoglia
Da solide radici sbocci
Per essere fermento di pensiero
Nella luce di ogni alba
Nel piccolo roseto evolvi
La tua essenza a chi legge
Ma nel cuore dello stelo
Sta il tuo nome Bella Ciao”
Le tecniche di Giulio Pantoli non sono un segreto, molte le ha rivelate nel suo
libro, e quello che non è facile capire solo dalla carta lo si può vedere in questo video.
Tutti coloro che fossero interessati alla Rosa "Bella Ciao" possono scrivere a: posta@anpiravenna.it
(nelle foto: La Rosa Bella ciao, Giulio Pantoli e la figlia Catia nella “La ca dal Rôs”, inaugurazione aiuola dedicata alla rosa “Bella Ciao” davanti al monumento ai caduti di Castiglione di Cervia) GPS

L’ è tot un unicum

(la vignetta da “Periodico di filosofia da ridere e politica da piangere, un’idea di Sergio Staino” ) Emme oggi (come tutti i lunedì) con l'Unità. GPS

Ha visto la Madonna, il sondaggio schizza al 303%

Nessuna indiscrezione trapela sul contenuto del colloquio, durato poco più di dieci minuti fra Silvio Berlusconi e Benedetto XVI, ieri in Sardegna.
Il premier ha incontrato il Santo Padre prima da solo, e poi con il sottosegretario Gianni Letta, e chi gli ha parlato racconta che si è lasciato sfuggire un piccolo commento. ''Sono molto contento, nell'incontro mi sono anche un po' emozionato'', avrebbe detto il Cavaliere, confidando di ''essersi raccomandato, come cittadino onorario sardo, alla Vergine di Bonaria''. (fonte andkros.it)

Fuori protocollo, le “veline paracule" di Sua Immunità fanno notare che c’è stato anche un ringraziamento che il Papa gli ha rivolto pubblicamente e in un top del lecchismo :
nell’attesa dell’incontro a Villa Certosa ieri ha visto pure la Madonna e il sondaggio schizza al 303%. GPS

sabato 6 settembre 2008

Arturo Parisi non porta mai il gilet


''Il totale dei trecento giorni di Veltroni porta il segno meno'', mentre ''cento giorni di Berlusconi sembrano avere il segno più. Veltroni impari da Berlusconi” questo è il Parisi alla festa del Partito Democratico a Firenze.

Il mio nipotino, giuro che è vero, ha circa 4 anni e in questi giorni mi ha cantato questa canzoncina:

“Eravano nella valle
con il vento nelle palle
arrivarono i briganti
ci tagliarono i coglion
Ho Susanna non piangere per me
ho due palle di riserva
nella tasca del gilè”

Cara Susanna poi piangere perché, il Parisi non porta mai il gilè. (la vignetta, riveduta e corretta per l'occasione da bastardidentro.it) GPS

venerdì 5 settembre 2008

Le tette di Afrodite


Museo che vai imbecilli che trovi. Dopo le tette della Verità del Tiepolo, altre tette turbano il nostro mondo.

Al Museo archeologico di Gaza la meravigliosa statua di Afrodite, risalente all'epoca romana, non è stata esposta perché troppo sexy.

Infatti la dea dell'amore è a seno nudo, quindi contraria alla morale islamica secondo il crescente conservatorismo religioso imposto dagli integralisti di Hamas.

Nella Striscia di Gaza “La visione ultrareligiosa si è impadronita della vita privata come di quella sociale. E anche culturale”.

Opss, non sembra anche voi di essere a Roma. (fonte repubblica.it).GPS

La premiata furberia Gelmini

La ministra Mariastella Gelmini quella del grembiulino, quella degli insegnanti del sud zucconi, quella dei 87.000 insegnati a casa, quella del voto in condotta, quella del maestro unico, quella del studenti e professori la ricreazione è finita, quella dei predicozzi sulla preparazione, quella della meritocrazia, si proprio lei gli sta succedendo come alla bella scimmietta che più saliva in alto più mostrava il culo.
La notizia è di quelle bomba e in rete sta montando, le polemiche e critiche non tarderanno ad arrivare.
Dovete sapere che: ”negli anni tra il 2001-2002: in Italia si parla molto dello scandalo di Catanzaro: l’avvocatificio lo hanno ribattezzato perché ha un tasso di abilitazioni del 94%. Proprio nel 2000, un’inchiesta fa emergere che all’esame di tre anni prima su 2301 partecipanti ben 2295 (tutti meno 6) avevano copiato”.
Ora nostra Mariastella decide nel 2001, visto il vento che tira nell'odiato ma non troppo sud, di andare a farsi l’esame proprio a Reggio Calabria e la virtuosa "Gelmini" da Brescia si spara 1200Km per passare l'esame da avvocato nel profondo sud.
E' bene che il Ministro della Distruzione, come già veniva chiamata, si dimetta senza ritardo si chiede da più parti, la premiata furberia non fa bene alla nostra scuola, comunque vada una bella figura di merda. GPS

giovedì 4 settembre 2008

Federalismo Pro Nobis news

Penso proprio che non la scamperemo, nel corso delle prossime settimane e forse mesi, le “armi di distrazione di massa” hanno già pronto il palinsesto: “il federalismo fiscale” e vedere la faccia (si fa per dire) dei proponenti, al solo pensiero ci viene la pelle d’oca.
Si perché nel nostro benedetto paese il federalismo fiscale, è come l’araba fenice.
Tutti dicono che c'è ma nessuno sa cos'è. Nemmeno se uno si trasforma in Maga Magò può capire cosa sta dentro a : «Avere un'unica tassazione per ogni livello di Governo, Stato compreso, collegata ai servizi. Più una serie di tributi accessori come meccanismo di controllo».
La signora Gulmina direbbe: è come la pelle della maletta, ciascuno la tira dove gli fa più comodo.
La distorsione diventa ancora più stridente quando il federalismo diventa bandiera di egoismo sociale e carrierismo politico.
Che le risorse prodotte al nord non vadano a beneficio di regioni non comprese nei confini legaioli, ai celoduristi può anche piacere, ma si tratta dell’ennesima bufala e ben lontano da un ideale federalista vero.
Un film già visto. I legaioli centrano assai poco col federalismo, il loro vero interesse è tenere ben strette le poltrone a "Roma ladrona".
Vi ricordate la secessione, la devolution……. formidabili prese per il culo.
Oggi ci riprovano con la politica del "un grissino al posto della pagnotta" e giocano con il federalismo fiscale.
"Federalismo, ora o mai più!'' e leveranno a Venezia il 14 settembre gli ennesimi segnali di fumo.
Intanto lo Speroni ci spiega, alzando il tiro: "Grossi problemi possono essere addirittura l'uscita dalla maggioranza. E' chiaro che se non si fa il federalismo, secondo me, è inutile che si rimanga nella maggioranza".
Gli fa eco il ministro per gli Affari Regionali, Raffaele Fitto:
"bisogna essere realisti: se non si recuperano delle difficoltà storiche si rischia di aumentare le differenze con il sud. Noi dobbiamo creare le condizioni - ha concluso - perchè nel ddl ci sia la capacità di prendere per mano una parte del paese". Infine ha osservato che la fase di transizione per l'attuazione è passata da un anno a tre "probabilmente arriverà a cinque anni".
Poi il Roberto Calderoli, maestro di “porcate”, ai presidenti delle regioni “terun”: "temevano che li fregassimo". Ma guarda un po’!
Il bailamme è appena incominciato cosa si partorirà, un topolino: cioè una semplice “tassa federale” che sostituisca l’ICI che debosciatamente hanno soppresso per vincere le elezioni, ma che ha messo in ginocchio i Comuni. GPS