lunedì 11 agosto 2008

Ai confini dell’idiozia.. la rotonda dei pirla

A Buguggiate, comune in provincia di Varese, stanno allestendo una rotonda legaiola. Si avete capito bene, un rotonda di partito. Infatti da alcuni giorni sulla rotonda di Buguggiate sono apparse le sagome dei politici legaioli. Naturalmente tira il gruppo Umberto Bossi (ministro delle riforme), Roberto Maroni (ministro degli Interni) i senatori Giuseppe Leoni, Dario Galli e Fabio Rizzi, i deputati Giancarlo Giorgetti e Marco Reguzzoni e il sindaco di Varese Attilio Fontana. Le sagome dei leghisti in fuga, sono ancora coperte, saranno svelate nei prossimi.(foto dal Sole 24 ore)
L’opera è firmata dal senatore e architetto Giuseppe Leoni, è un omaggio ai colonnelli del Carroccio, a cui andrebbe il merito di aver portato nella roccaforte elettorale varesotta il Mondiale di ciclismo,in programma a settembre. (fonte
www.Varesenews.it).
Direttamente ispirati da Kim Il Sung o da Saddam, i legaioli hanno partorito, nel loro piccolo, la rotonda dei pirla. Perchè è così che viene oramai chiamata da Sesto Calende a Laveno, per arrivare fino a Vararo. La rotonda dei pirla con le sue patetiche e ridicole sagome è un esempio di rara pacchianeria. Una “Terunata”, ha azzardato qualcuno. Vi immaginate una rotonda siciliana, con la sagoma dell’alleato Cuffaro con tanto di vassoio pieno di canoli? GPS

4 commenti:

Riverinflood ha detto...

Cosa prendono, Epo o nandrolone?

snakebyte ha detto...

Calderoli non c'è?

Spartacus Quirinus ha detto...

Non sarà che il paese si chiama più giustamente Buggiarate (per i non romani cavolate, ma più grosse!)

Il Senio mormora ha detto...

Gravissima lacuna dell'architetto legaiolo, è vero! manca Calderoli e il maiale