mercoledì 12 novembre 2008

Il portone della Sarah Palin

Sarah Palin è stata una palla al piede nella campagna elettorale di John McCain, ma la "Barracuda" dell'Alaska non ci ha neanche pensato a fare autocritica. In un'intervista a FoxNews, la prima dopo la sconfitta alle elezioni del 4 novembre, la governatrice dell'Alaska, ex candidata alla vicepresidenza Usa, ha addossato la colpa della disfatta all'amministrazione Bush.
La governatrice ha aggiunto che mette "sempre la sua vita nelle mani del Creatore" e che continuamente dice a se stessa: "Dio, se c'è una porta aperta per me da qualche parte, non farmela mancare".
Il Creatore sembra si sia fatto vivo e abbia, per la Palin, aperto non solo una porta, ma un portone.
Cezar Capone, produttore di film hard, ha offerto alla vice di McCain un milione e mezzo di euro in cambio di un ruolo in un film a luci rosse. Capone, che ha messo la sua offerta in rete, considera la Sarah una donna "molto attraente". E per il ruolo di co-protagonista il marito Todd, così la cosa resta in famiglia. Alla coppia andrebbe un "extra di 100.000 dollari" (quasi 80mila euro), una motonave e una renna. Mi pare che il Creatore non abbia lavorato male. GPS

2 commenti:

Riverinflood ha detto...

Perché sola col marito? E l'amante?

Maяcoooo ha detto...

ciao GPS, a me il mio amico americano mi ha portato la VHS di "who's nailin paylin" di Hustler.
è molto divertente!