mercoledì 10 dicembre 2008

Un regalo per il PD, letterina a Babbo Natale

Oggi i giornali ci avvisano di una telefonata fra Walter Veltroni e Massimo D'Alema che chiude un mese di incomunicabilità. Obiettivo: serrare i ranghi nel Partito Democratico. Ok, serriamo i ranghi!. Così anche noi, nel nostro piccolo, vogliamo dare un aiutino e abbiamo scritto una letterina……..
Caro Babbo Natale, come ben tu sai, qui siamo nella cacca. Crisi economica, inflazione, deflazione, disoccupazione, cassa integrazione, famiglie senza soldi, la qualità della vita del bel Paese che va a ramengo. Però noi Piddini quest’anno siamo stati buoni. Buoni che tanto di più non si poteva, una cosa da fare quasi schifo.
Abbiamo perso le elezioni, abbiamo mandato al parlamento cani e …. poltronai. Compreso quel Villari che dalla commissione vigilanza Rai non riesce a schiodarlo manco la protezione civile.
Abbiamo cercato con tutte le nostre forze, il dialogo, ma Sua Immunità giocava a “Pun Pugnetta dove l’hoia?” e noi non riuscivamo mai ad indovinare dove cazzo era la pugnetta buona.
Abbiamo corso da soli e poi ci siamo ritrovati in più di cento. (per la questura 27)
Intanto Sua Immunità e la sua corte continuano a fotterci i nostri soldi, la nostra libertà, si fanno le leggi ad personam, calpestano la costituzione, seppelliscono la scuola pubblica, l’ università e la sanità. Insomma si fanno…. le cose loro.
Poi dopo la manifestazione a Roma il 25 ottobre al Circo Massimo abbiamo riflettuto, tanto riflettuto, perché a noi piace tanto riflettere e abbiamo scoperto la madre di tutte nostre sfighe: ci mancano le palle.
Caro Babbo Natale ecco perché per regalo di chiediamo per il PD due palle.
Due palle per dire a Sua Immunità che a noi non piace giocare a Pun Pugnetta,
Due palle per dire a chi ha dimostrato di essere un incapace o corrotto ti togliersi dai coglioni,
perché “il Pd ha l'obbligo di un esercizio radicale di onestà politica”.
Due palle per dire alla Binetti e soci che se vogliono trasferirsi in Vaticano, nulla osta, purchè facciano in fretta.
Due palle per dire al Rutelli che in Europa può andare dove cavolo gli pare, mentre il PD va nel PSE, la sua casa naturale.
Due palle per avere la capacità di trasformare le differenze in ricchezza e valore, non in un bordello.
Due palle per dire cosa pensa il PD, perché le 20 opinioni personali giornaliere non ci interessano una mazza.
Caro Babbo Natale, alle due palle poi non dimenticare di allegare un navigatore satellitare con la vocina che ripeta in continuazione:"tenete a sinistra per favore”, chissà forse riusciremo almeno a stare in mezzo alla strada.
Caro Babbo Natale, però non fare lo stronzo, non te la puoi cavare rispondendomi come lo scorso anno:
Caro GPS, in famiglia fumate marijuana, vero? Babbo Natale. (imput l’avvocato del diavolo) GPS

2 commenti:

Babbo Natale ha detto...

Sèèèèè...faccio prima a far diventare comunista berlusconi!!!!

BC. Bruno Carioli ha detto...

Non per fare del sarcasmo fuori luogo, ma dei coglioni nel PD ce ne sono già a basta,
presenti esclusi.
Ovviamente.