lunedì 20 aprile 2009

Per la donna che non deve chiedere ce l’hai?

Una volta c’era: Per l'uomo che non deve chiedere mai, oggi finalmente arriva: Per la donna che non deve chiedere ce l’hai?
Voglio combattere un tabù culturale: quello secondo cui la donna che porta il profilattico nella borsetta è una facile, pronta a concedersi a chiunque. Invece è una donna seria. Che si rispetta. E che rispetta il partner".
Per scardinare gli ancestrali tabù di un moralismo bacchettone scende in campo Mi fido di te.
Mi fido di te è una semplice confezione di tre condom, chiamata la cartuccia d’amore ed è in vendita a 99 centesimi, molto al di sotto della concorrenza.
L’idea è di Giulia Sica, 41 anni, donna combattiva e idealista. Imprenditrice, due anni fa ha deciso, con la sua amica Francesca Sala, di dare vita alla società Red Art.
Mi fido di te, spiega la nostra Giulia: “Esprime lo spirito di fiducia che si deve instaurare in un rapporto intimo. Le donne, si sa, vivono male il rapporto non protetto: temono di restare gravide, o di ammalarsi. Ecco perché il profilattico è così importante: per essere serene in un momento così bello e importante”.
I profilattici che Giulia vende in tutta Italia non sono i soliti. Sono per donne. Sì, sono rivolti alle donne. E soprattutto alle giovanissime: le meno informate, le più sprovvedute. Mentre tutti gli altri preservativi vengono comprati in gran parte dai maschietti, i Mi fido di te finiscono nelle borsette. Come dice lo slogan della campagna pubblicitaria, sono Per la donna che non deve chiedere Ce l’hai?
Contemporaneamente è partita la campagna anti-vergogna: una serie di incontri con le ragazze per spiegare loro l’ importanza di non correre rischi. “Per questo nel sottotitolo abbiamo scritto Mi amo e mi proteggo”. (fonte affaritaliani.it) GPS

1 commento:

Riverinflood ha detto...

Una idea intelligente.