martedì 14 dicembre 2010

Nella storica giornata parlamentare,il trionfo di Scili

A Montecitorio i no hanno superato i sì per tre voti: 314 a 311. Due gli astenuti, 627 i presenti. Contro la sfiducia e quindi a favore della maggioranza hanno votato i 235 deputati del Pdl; i 59 della Lega, 11 di Noi Sud (non ha votato Antonio Gaglione); Francesco Nucara, Francesco Pionati, Maurizio Grassano , Gianpiero Catone, Maria Grazia Siliquini, Catia Polidori, Domenico Scilipoti, Bruno Cesario e Massimo Calearo.
A favore della sfiducia si sono espressi i 206 deputati del Pd; i 22 dell'Idv; i 35 dell'Udc; 31 di Fli (non ha partecipato al voto Silvano Moffa e come detto all'ultimo momento Siliquini e Polidori si sono schierate con il centrodestra); i 6 di Api; i 2 Liberaldemocratici; i 5 Mpa e Giorgio La Malfa, Giuseppe Giulietti, il rappresentante della Valle d'Aosta Rolando Nicco e Paolo Guzzanti. Astenuti infine i due esponenti della Svp. Come prassi non ha votato il presidente della Camera Gianfranco Fini. (fonte Adnkronos)
Dunque 314 a 311. Tre voti di scarto. Da oggi si può dire che abbiamo un nuovo governo, il Berlusconi–Bossi-Scilipoti. Il mitico e logorroico leader del nuovo "Movimento di Responsabilità Nazionale" è il vero trionfatore della giornata. GPS

3 commenti:

storico ha detto...

è andata bene per il Cavaliere, male per il Paese

Sfiducia respinta: Fini non disarciona il Cavaliere.

Maяcoooo ha detto...

quiz del mangiamer*a:

foto1

foto2


trova le differenze

Il Senio mormora ha detto...

Quella dei cloni puzza di più
GPS