martedì 4 dicembre 2012

Monsignor Fisichella non contestualizza i pugni chiusi

Le cronache di oggi ci fanno sapere che il Monsignor Fisichella, partecipando alla presentazione del libro di Ferdinando Adornato, in casi come questi si dice: Dio li fa poi li accoppia, ha detto di essere profondamente turbato e scandalizzato:
"Vicino a Bersani c'erano due ragazzi e una ragazza. Bersani aveva le mani libere, ma chi era con lui salutava a pugno chiuso. Mi domando e vi domando: cosa c'e' di nuovo in questo?".
E noi che pensavamo che il Fisichella fosse di bocca buona. Infatti quando la Segreteria di Stato aveva eretto il Papi a “Uomo della provvidenza”, il ruolo di Monsignore capace di contestaulizzare le porcate (un pò il il Calderoli d’OltreTevere) era toccato a lui.
Non si era affatto turbato a contestaulizzare le bestemmie, neanche un cincinino di fastidio per il bunga bunga, perchè era un aiuto alle “ragazze bisognose”, versione Caritas e manco si era accordo che puzzavano come ha detto ieri l’Emilio Fede. Non solo, per il bene che faceva in giro, Lui divorziato e con 30 escort gli si dava pure l’ostia consacrata.
Manco una piega e silenzio di tomba sui saluti romani dei Fiorito che abbondavano all’elezione della Polverini e sopratutto di Alemanno che la Curia appoggiava.
Uè ragassi non siam mica qui a pulirci il culo con l’ortica, niente pugni chiusi, ma giù con le bestemmie che il Fisichella ci manda dritto tutti in paradiso. GPS

3 commenti:

Erettus ha detto...

Povero prete!
Chissà, forse tentano l'indifendibile, ma comunque ci provano, senza vergogna.
Glielo darei io l'8%!!!

attilio ha detto...

un patetico amorale

Riccardo Isola ha detto...

Come sei cattivo Mormoratore! Non vedi nemmeno come il rosa porpora, la sottana e la collanina gli diano quel tocco di autorevolezza che solo un Uomo così poteva avere!