venerdì 23 novembre 2007

Le svedesi vogliono nuotare nude

Continua la battaglia delle femministe svedesi per poter nuotare in topless in piscina. La protesta è iniziata dopo che, a settembre, due donne che non indossavano il reggiseno sono state espulse da una piscina di Uppsala. Da allora la battaglia si è allargata ad altre città, mentre nei giorni scorsi è stato presentato un reclamo per discriminazione dinanzi all'Ombudsman per le pari opportunità.
Secondo il giornale Kvallsposten, inoltre, le femministe impegnate nella campagna hanno costituito una rete battezzata "Bara Brost", che significa "a seno nudo", per coordinare le loro iniziative. Sul loro sito si legge inoltre che l'obiettivo della loro battaglia è di far sì che le donne non siano più considerate "un oggetto sessuale. (da Tgcom). GPS
-----------------------------------------------------
(se ritieni questa notizia interessante puoi votarla su Alice OKNOtizie. Basta andare QUI e cliccare OK)

3 commenti:

kabalino ha detto...

Io, così su due piedi, sarei per dare ragione alle femministe svedesi...ma dovrei pensarci ancora un pò...

100 MILIONI DI TONNELLATE ha detto...

----- Original Message -----
From: Domenico Schietti
To: Domenico Schietti ; carabinieri@carabinieri.it ; urp.mi@poliziadistato.it
Sent: Sunday, November 25, 2007 5:54 PM
Subject: Re: OGGETTO: DENUNCIA SETTA DEGLI INGEGNERI SCIENTISTI


Carissimi,

PER LA MILIONESIMA VOLTA VI COMUNICO ANCHE CHE HO INVENTATO UN METODO PER FARE ACQUA POTABILE CON LA SERPENTINA AL PREZZO DI 0,002 AL LITRO ANCHE IN MEZZO AL DESERTO DEL SAHARA

A questo link il disegno e le spiegazioni

http://100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/2007/11/serpentina-impianto-goccia-goccia.html

Con questo sistema ho intenzione di dare lavoro ad oltre 200 milioni di contadini in aree semidesertiche ed incrementare il settore della biomassa secca grazie alle potature annuali degli alberi da frutto.

Se mi lasciassero produrre a mio nome in serie questo prodotto penso che ne potrei distribuire oltre 200 milioni.

Non posso frequentare da anni i miei amici, devo vivere in povertà assoluta in semiclandestinità, mi hanno usurpato decine di mie idee vendendo centinaia di milioni di prodotti derivati dalle mie idee.

Il mondo è dominato da alcune gang che fanno il bello e il cattivo tempo su scala globale.

Vi ricordo anche che ormai da anni ho confutato la legge di Boyle - Mariotte dimostrando che tutto quello che viene insegnato nelle scuole e nelle università scientifiche è falso e quindi che la setta degli ingegneri scientisti manipola la verità per ottenere decine di miliardi di euro di finanziamenti pubblici.

Vi prego di intervenire, di iniziare le perquisizioni nelle università, nelle sedi dei media, e di diffondere la notizia che non esiste nessun problema energetico, ma che si tratta di un complotto globale.

Domenico Schietti

Anonimo ha detto...

io stò con le donne svedesi