martedì 18 dicembre 2007

Pena di morte, giornata storica: sì alla moratoria

L'assemblea generale delle Nazioni Unite ha detto sì alla proposta di moratoria sulla pena di morte.


La decisione dell'Onu è una vittoria per l'Italia che ha portato avanti l'iniziativa. Il testo ha ottenuto 104 voti a favore, 54 contro e 29 astenuti.
E' stato un successo del partito pro-moratoria che ha conquistato 5 voti in più rispetto al pronunciamento della terza Commissione in novembre.
Soddisfazione del ministro degli Esteri Massimo D'Alema, sponsor della moratoria, a New York: «Voto storico, il prossimo passo è l'abolizione». GPS

2 commenti:

Riccardo ha detto...

Però il termine sponsor, mio caro GPS, potevi risparmiartelo...

Suona così male...

E poi, un onesto intellettuale come te, perché non riconosce di chi sono i veri meriti di questo storico, ma non ancora sufficiente, passo...

Guarda che anche se dici Radicali non va mica all'inferno...

Saluti FELICEMENTE libertari

GPS ha detto...

Ok. Il termine “sponsor”, adesso che me lo fai notare, non è molto appropriato.
Per “..non riconosce di chi sono i veri meriti di questo storico..”
Ti faccio notare che nel precedente posto sul tema citavo “i rappresentanti del partito radicale transnazionale e di Nessuno Tocchi Caino, Matteo Mecacci e Sergio D'Elia, che combattono da anni per l’abolizione della pena di morte”. Per quanto riguarda l’inferno, ti ricordo caro Libertario : “All'inferno ci va chi ci crede”. GPS