martedì 6 maggio 2008

Arrivano le amazzoni

Nel paese collinare il 16, 17 e 18 maggio la settima edizione dell'equiraduno riservato a sole donne
Per tutti gli amanti del cavallo uno degli eventi più originali e affascinanti a livello nazionale è sicuramente quello che si svolge a Riolo Terme (Ra). Originale in quanto si tratta di un raduno riservato solo ed esclusivamente alle donne. Affascinante perché prende vita fra le bellezze dell'Appennino emiliano-romagnolo, tra dolci colline, torrenti, boschi, rocche e castelli che caratterizzano il comprensorio turistico delle "Terre di Faenza": un paradiso per gli amanti dell'ippoturismo! L'Equiraduno Internazionale delle Amazzoni, questo il titolo evocativo dell'evento, in questo 2008 prenderà vita nei giorni 16, 17 e 18 maggio e toccherà i comuni di Riolo Terme, Casola Valsenio, Brisighella, Faenza, Castel Bolognese.
Gli itinerari che condurranno le Amazzoni alla scoperta di questo territorio sono un attento mix di natura, cultura ed enogastronomia locale, unendo molteplici interessanti aspetti all'insegna di un turismo eco-compatibile e responsabile. Si andrà dal divertimento di una tranquilla passeggiata in campagna alla scoperta di fenomeni geologici inconsueti come la Vena del Gesso Romagnola e i Calanchi di Argilla Azzurra che costellano il morbido profilo collinare di elementi insoliti, dall'attraversamento di suggestivi borghi ai percorsi della Corolla delle Ginestre: itinerari, praticabili oltre che a cavallo anche a piedi e in mountain bike, che permettono di cogliere appieno la ricchezza dell'ambiente di questo spicchio di Romagna. I percorsi segnalati della Corolla (circa 55 Km a piedi, circa 70 Km a cavallo e in mountain bike) sono praticabili interamente o per parti, in una o più giornate, usufruendo dei servizi forniti dalle strutture ricettive poste lungo il percorso.
Il tutto, ovviamente, senza trascurare la degustazione di prodotti tipici come il pregiato olio d'oliva di Brisighella e gli apprezzatissimi vini DOC, ma anche le conserve, la frutta, i dolci caserecci, i prelibati primi piatti (tagliatelle, cappelletti, strozzapreti), le erbe aromatiche e lo Scalogno di Romagna IGP, che attenderanno le Amazzoni lungo le diverse tappe del percorso.
Il cavallo, che nel tempo ha sempre dimostrato validità e versatilità in ogni campo, resta quindi un fedele compagno ed il mezzo ideale per trascorrere momenti di svago e di relax in armonia con la natura, andando a scoprire anche "angoli" nascosti difficilmente raggiungibili con altri mezzi. Tutti i giorni, poi, prenderanno vita interessanti eventi, come la "Festa delle Amazzoni", la "Cena di Gala" alla quale parteciperanno rappresentanti del mondo equestre nazionale e personaggi famosi, la sfilata e la benedizione dei cavalli davanti all'imponente Rocca di Riolo Terme.
La manifestazione, organizzata dall'Associazione Ippoverde con il patrocinio del Comune di Riolo Terme, è giunta alla sua settima edizione in un crescendo di partecipanti provenienti da diversi paesi d'Europa (principalmente Germania, Austria, Francia, Svizzera) oltre ad una nutrita rappresentanza d'amazzoni nostrane in arrivo un po' da tutte le regioni d'Italia. (comunicato stampa)
PS:per l’amazzone della foto a sinistra non garantiamo la sua iscrizione GPS
Per saperne di più: programma, modulo iscrizioni QUI

2 commenti:

Riccardo ha detto...

E ti pareva se GPS non ci metteva una tetta al vento...

Ahi ahi ahi, sporcaccione....

signor basta ha detto...

sei veramente in malafede!!!!
l'SMS serve a sapere e registrare chi ha chiesto il dato sensibile, quando e perchè, che uso ne deve fare.
mi sembra una bella forma di tutela della privacy e di modo per evitare l'uso poco limpido dei dati.
la nostra legge sulla privacy detta norme severissime per i commercialisti che gestiscono le dichiarazioni dei redditi dei loro assistiti: armadi chiusi a chiave, dichiarazioni in cassaforte, nomina di un responsabile delle procedure che risponde anche penalmente, divieto assoluto di rivelare qualunque dato sensibile.
poi cosa facciamo ? mettiamo tutto in internet?
prima di sparare cazzate bisognerebbe informarsi e soprattutto capire la materia di cui si parla!!
quando anni fa i giornali locali pubblicavano i redditi dei cittadini, non esisteva la legge sulla privacy, cosa facciamo? l'aboliamo?!