mercoledì 16 luglio 2008

Rifondazione senza background

Rifondazione Comunista marcia verso il congresso nazionale che è previsto a Chianciano dal 24 al 27 luglio.
Che il percorso fosse difficile e impervio era da mettere in conto, è sempre così dopo una dura sconfitta. Già le 5 mozioni presentate danno il segnale non certo di serenità.
Ma lo scontro sempre più duro tra i due candidati, il governatore della Puglia Nichi Vendola e l'ex ministro della Solidarietà sociale Paolo Ferrero, con relative mozioni 2 e 1 , sta infognando il partito in un tunnel che rasenta il dramma, se non la farsa.
Il contendere primario è una brutta storia di tessere.
“Si partiva dai quasi 100.000 iscritti a livello nazione, in due mesi la platea è stata quasi raddoppiata”.
Il tesseramento topato è il tormentone dei rifondaroli che visto i toni, rischia di far saltare lo stesso congresso.
Lo stato d’animo dei militanti è angosciante:
“intendo rivolgermi principalmente ai militanti e simpatizzanti di base del Prc, a tutti i compagni che non sono stati ancora corrotti dal virus del potere e dell’ideologia borghese, che invece ha contagiato una parte consistente dei quadri dirigenti, quei "forchettoni rossi" che si accingono ad affossare definitivamente un partito in agonia, senza concedergli nemmeno la cerimonia delle esequie. Anzi, la liturgia funebre sta per essere celebrata direttamente nella fase congressuale in corso in questi giorni. E’ ormai evidente che il Prc è un partito profondamente e irrimediabilmente malato, incancrenito, praticamente esanime..” (Luca Garofano su bellaciao.org)
“No, compagne e compagni, no, così non andiamo da nessuna parte. Così è il suicidio, la morte lenta, per consunzione di tutto quello che avevamo costruito. Vogliamo questo? Beh, se qualcuno vuole questo, lo dica” (Federica Pitoni su bellaciao.org)

I siti online delle rispettive mozioni, ci sono dati contrastanti: secondo il sito della mozione uno, dopo circa un migliaio di congressi di circolo, poco meno di metà, l'area Ferrero sarebbe ancora in vantaggio con il 43,1 per cento dei voti rispetto al 42,9 della mozione due. Sul sito dell'area Vendola, invece, la situazione appare ribaltata: 44,9 per cento alla mozione due, 41,3 alla mozione uno.
Compagni queste cose le sapeva fare bene solo la DC, bisogna avere stile e background adatto.
Intanto arriva un aiutino dal compagno pirla di turno, sentite l'eurodeputato dei Comunisti Italiani Marco Rizzo, intervistato da Affaritaliani.it, che approva (ti pareva) la rabbia della base della sinistra radicale contro i vertici dei partiti: “è tutta colpa di Bertinotti e Vendola, hanno interpretato al meglio questa discesa nell'Inferno, tutto quello che era nuovo e il partito programmatico... ma senza ideologia non si va da nessuna parte. E intanto passeggiano per l'Hard Rock Café di Via Veneto", e ancora: “l'unità deve essere proletaria, di classe. Perché ormai c'è uno schiacciamento verso il basso, il nuovo proletariato è l'80% della popolazione italiana. Quindi i partiti comunisti dovrebbero saper dialogare con tutti i proletari che sono o esclusi da questa società o schiacciati sempre più verso il basso.

A noi viene spontanea una domanda, ma se gli italiani sono per l’ 80% proletari, come mai quando vanno a votare votano per la destra? Non viene forse il dubbio che è anche colpa dei compagni pirla di turno, quelli delle cazzate incontenibili? GPS

4 commenti:

fioredicampo ha detto...

Confermo: lo stato d'animo dei militanti è angosciante!
E ogni giorno che passa l'angoscia si accresce. Mi sento del tutto orfana e, al contrario di chi si è spostato a destra, non ho neppure trovato chi potrebbe adottarmi.
Il fatto è che di noi (quell'80% di cui parli) non gliene frega niente a nessuno: vorrebbero - sì - il nostro voto per poi fare i cavoli loro.
Un saluto.

BC. Bruno Carioli ha detto...

E già si sente che manca la sinistra, non tanto quella che è scomparsa alle elezioni, ma una sinistra seria, riformista, popolare.

Maяcoooo ha detto...

scaricato dipietro (bruttocattivochefacosedabruttocattivo), adesso chi si raccatta il PD? L'UdC???

GPS, la sinistra sarà alla frutta, ma porcocazzo c'è un'invasione di democristiani: SPUNTANO DALLE FOTTUTE PARETI!!

lol

Anonimo ha detto...

Marco Rizzo ne spara tante di ca22ate, ma anche questo blog non scherza....