giovedì 17 luglio 2008

Santissima messa...in culo

Il livello di sopportazione della Lega Nord è arrivato al massimo. E c'è chi si spinge addirittura a dire che "la misura è colma", che il premier "sta tirando troppo la corda" e che "sta scherzando con il fuoco".
Certo che di bocconi amari i legaioli in questi mesi ne hanno trangugiati.
Prima i rifiuti a Napoli (con tanto trasloco in Lombardia), poi il salvataggio del carrozzone Alitalia, i soldi per salvare il Comune di Roma di Alemanno, il 'Lodo Alfano', le intercettazione e la norma 'salva-premier', i tagli alle forze dell’ordine, infine, ci manca solo una riforma complessiva della Giustizia e la reintroduzione dell' immunità parlamentare per i deputati, cancellata proprio dal Carroccio all'indomani di Tangentopoli. (fonte affaritaliani.it)

Il Bellachioma, questa volta, urla :”Non mi fermerà nessuno”.
Il cammino verso il sol dell’avvenire padano “federalismo fiscale a Natale” rischia di farsi sfottere.
I legaioli sono numericamente determinanti sia a Montecitorio sia a Palazzo Madama, come dimostrato sul decreto rifiuti, in ogni momento possono mandare sotto la maggioranza.
Si prevede che la prossima mossa sarà proprio questa, mandare alcuni segnali fumo. Prendono tempo per fare digerire, la santissima messa…. in culo, nelle valli. GPS

3 commenti:

Saamaya ha detto...

dormiranno sonni sereni, alla notte?

Tisbe ha detto...

Far cadere la maggioranza sarebbe molto auspicabile... che caro prezzo stanno pagando i leghisti.

Maяcoooo ha detto...

PD to the rescue!!!!!!unidici!!!!