giovedì 30 ottobre 2008

Cazzo, quanti sono questi "facinorosi"

Oggi sciopero generale, la scuola in piazza, studenti, professori, genitori e cittadini in centinaia di migliaia in molte città italiane, da Venezia a Palermo, per lo sciopero generale
Solo a Roma:
"Ci sono ancora pullman bloccati all'ingresso della capitale, tanta gente non è riuscita neanche ad arrivare. Secondo le nostre stime sono presenti, per adesso, 800mila manifestanti". Sono le cifre che gli organizzatori del corteo, giunti sul palco allestito a piazza del Popolo forniscono in merito alla partecipazione al grande corteo di oggi a Roma. (fonte ansa.it)


A Milano: «Siamo in duecentocinquantamila», Torino, “ superiamo i cinquantamila”, Venezia: “L'onda anomala travolge la città”, Brescia: “I manifestanti hanno occupato la stazione ferroviaria”, Genova: ” Migliaia di manifestanti hanno poi occupato i binari della stazione ferroviaria di Piazza Principe”, Firenze: “centinaia di manifestanti hanno occupato alcuni binari a Campo di Marte, Cagliari: “diecimila”, Bologna:”oltre cinquemila”, Firenze: “Cortei e blocchi stradali contro l'approvazione al senato del decreto Gelmini di riforma della scuola. Una manifestazione spontanea di un migliaio di studenti medi e universitari sta attraversando in queste ore i viali di circonvallazione”, Bari: “oltre cinquemila”, Catanzaro: “Quasi tutte le scuole della Regione sono rimaste chiuse”.
Cortei anche a Messina, Reggio Calabria . Ancora manifestazioni a Napoli: tre istituti superiori sfilano a Portici, uno a Ischia, mille studenti ad Arzano.


In Sicilia: Centomila persone sono scese in piazza sull’isola per protestare contro la riforma della scuola: secondo la Cgil a Palermo sono 50 mila, 20 mila a Catania, 10 mila a Messina, 6 mila a Siracusa, 10 mila a Trapani, 5 mila a Caltanissetta. Manifestazioni sono in corso anche nei piccoli centri e a Lipari. Nell'isola delle Eolie sono scesi in piazza alcune centinaia di studenti… ecc….

PS: Dopo il flop del 'Gelmini day' di Roma, dove al fianco del ministro dell'Istruzione doveva esserci anche Silvio Berlusconi, una convention pro Gelmini proprio nelle ore in cui al Senato si votava il via libera definitivo al primo decreto del Governo sulla scuola, anche a Milano manifestazione “Pro Gelmini” ne hanno contato 37.
L’ Emilio Fede informato dell’accaduto è stato preso da un attacco di convulsioni. GPS

4 commenti:

Anonimo ha detto...

dicono che oggi la rete italiana di facebook abbia avuto un calo d'utenza vertiginoso..

Tisbe ha detto...

Da morire dalle risate. Sei un grande!

samie ha detto...

Emilio Fede dovrà rassegnarsi...eravamo in tanti e saremo sempre di più! ;-D

mutuocasa ha detto...

tanto diranno che erano solo poche centinaia!!
il vero problema è che sembrano ignorare tutto e tutti...secondo me l'unica via è un referendum.
se davvero siamo così tanti basterebbero 3 giorni per raccogliere milioni di firme (penso a tutti qll che sono daccordo con la protesta ma non possono o non vogliono scendere in piazza)