mercoledì 28 gennaio 2009

Se 50 centimetri vi sembran troppi

A Bologna, mentre gli artisti di Artefiera iniziavano a smontare le installazioni,la manifestazione si era conclusa lunedì , sono arrivati i carabinieri. Il criminale di turno, l’artista bolognese 35 anni residente a New York, si chiama Federico Solmi.
Solmi ha esposto in musei come il Drawing Center di New York , il Victoria Memorial Museum a Calcutta, il Palazzo delle Arti di Napoli, e il Centro di Arte Contemporanea, Espace Croise di Rouboix, in Francia. Qualche critico l’ha paragonato a Basquiat, Sky gli ha dedicato un documentario di un’ora. Nonostante gli allori, I CC sono stati inflessibili. (fonte adnkronos.it)
Offesa ad una confessione religiosa mediante vilipendio.
Il dipinto incriminato raffigura se stesso nudo in croce, con un cappello cardinalizio in testa e con l'organo sessuale in vista (50 centimetri). L'opera di Solmi e' quotata 5.000 euro
Alla vigilia della mostra, Solmi aveva spiegato di aver voluto "fare satira su un potere millenario come la chiesa, senza alcun riferimento al Papa attuale".
Se 50 centimetri vi sembran troppi e lo sono, diciamo al nostro Federico di accorciare la misura e finiamola lì.
Anche perché mi pare che l’articolo 33, 1º comma, della Costituzione sancisce: "L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento". O,no? GPS

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Lei mi sa dire cosa si intende per arte e scienza (in concetto universale, ovviamente).
Mi dice anche che tipo di insegnamento c'è alla base di quest'opera??? perche c'è????
Troppo facile schernire la Chiesa.
L'artista, provi a prendere come soggetto il profeta maometto..
Io penso che sia una grande testa di c..o, anzi, spropositata viste le dimensioni..senza palle però, infatti non si vedono..perchè raffigura sè stesso nudo,vero? non è così?

Il Senio mormora ha detto...

Ohhh,tranquillo mica posso rispondere a tutto io! Il nostro Federico sostiene che voleva:
"fare satira su un potere millenario come la chiesa, senza alcun riferimento al Papa attuale".
Ed ha ragione, perché se pensava a B16 al massimo ci aggiravamo sui dai 3 ai 3,5 cm e sarebbe stata tutta un’altra storia.
Calma e gesso. At Salut

salutidavenezia ha detto...

merda d'artista (artista si fa per dire)

Enzo-ElGiramundolog ha detto...

potrà piacere o meno, come del resto vale per ogni opera e forma espressiva..
pero'....
non siamo uno stato laico????
con l'intervento delle forze dell'ordine si è scivolati nel ridicolo...

Anonimo ha detto...

Alle volte la censura servirebbe, non perchè si tratti di un'opera blasfema... ma perchè è orribile mammamia, se questa è arte! TERRIBILE

Il Democritico ha detto...

Giustamente non può rispondere a tutto GPS, quindi mi permetto di dargli una mano. "L'arte e la scienza sono liberi e libero ne è l'insegnamento" non significa che devono insegnare qualcosa, ma che arte e scienza non possono essere sottoposti a vincoli di sorta e che possono liberamente essere insegnate. L'arte e la scienza possono essere insegnate, non che arte e scienza devono insegnare qualcosa di diverso. Capito? Io comunque da quest'opera ho capito qualcosa: Federico Solmi dovendogli andare male come artista potrebbe dedicarsi ad un altro mestiere senza problemi, se le proporzioni sono realistiche... ehehe