lunedì 2 marzo 2009

L’ uomo che sussurra alle quaglie

Sabato Rutelli è andato, al congresso del Partito Radicale Transnazionale di Chianciano Terme, a dire che lui la sua posizione la :”porto avanti a schiena dritta anche se sono in minoranza senza rinunciare mai all’ambizione di diventare maggioranza. Questo me lo ha insegnato la mia militanza radicale”.
Marco Pannella nella sua lunga vita politica ne ha fatto di cotte e di crude.
“Si è travestito, esaurito, dimagrito a pelle e ossa, si è incatenato, ha fumato hashish, bevuto pipì, si è fatto arrestare”, ecc.
Insomma, nel repertorio Pannelliano, non manca quasi niente.
A Chianciano però ne ha fatta una nuova. Quando il Pannella, l’uomo che sussurra alle quaglie, ha visto il suo ex segretario Rutelli, con voce rotta dall'emozione, si è messo a piangere e abbracciandolo ha sussurrato, come solo lui sa fare: "Siamo una splendida assemblea, e tu hai il permesso di farne parte". Ite, missa est .
Consigli per la fabbrica: ”smettiamola di allevare giovani quaglie, visto che svolazzano, migrano e portano pure sfiga” .
GPS

2 commenti:

Riccardo ha detto...

Ma questa mio caro timorato me la devi proprio spiegare...

Con tutti i casini (umani e non solo) che ci sono nel Pd vai a cercare gli ex radicali della pdl...

Mah...

Fosse questo il (un) problema....

Per non parlare che da ex Pci ti stai facendo guidare da un ex Dc...doroteo.... hi hi hi

Dove migrerai????

Saluti libertari

;-P

Il Senio mormora ha detto...

Carissimo Libertario, hai proprio ragione, con tutti sti casini non ci si può più fidare di nessuno.
Mi avevano garantito che in quella fabbrica allevavano solo le quaglie, nessuno mi aveva mai parlato di “beccaccini”.
E poi diciamolo, non ci sono più i “beccaccini” di una volta. GPS