lunedì 23 marzo 2009

La Primavera della Sinistra, ….. pedalare duro

E' stata la storica piazza Farnese, in questo freddo pomeriggio romano, a fare da cornice alla prima manifestazione pubblica di Sinistra e Liberta' la nuova formazione politica nata da quanti hanno lasciato, con Nichi Vendola, Rifondazione comunista, ma che vedra' insieme, alle prossime elezioni europee Verdi, Sinistra democratica, Partito socialista.
Una manifestazione, ''La Primavera della Sinistra'' , che sul palco ha visto la presenza del poeta Moni Ovadia e alla quale hanno partecipato alcune migliaia di persone che hanno sfidato il freddo per ascoltare e susseguirsi dal palco Nichi Vendola, Grazia Francescato, Claudio Fava, Monica Frassoni e, con un videomessaggio, Riccardo Nencini. Interventi inframmezzati da testimonianze di uomini di cultura come l'attore e poeta Pippo Delbono, il regista Mimmo Calopresti e la giornalista Giuliana Sgrena. Presenti in piazza anche Bobo Craxi, Paolo Cento, Michele Giordano. (fonte Asca.it)
''Non sarà solo una alleanza elettorale”, la nuova formazione politica riuscirà certamente “a rispettare le diversità“. Per la verità queste le avevamo già sentite, ma tutto quello può riaggregare la Sinistra è benvenuto. Però poi non ricominciamo con le risse, ripicche, strappi, giravolte e voli di quaglia. La strada per Strasburgo, con l’asticella al 4% comunque non sarà facile, una tapa tutta in salita, bisogna pedalare e tenere duro,… e in cima forse ………nella foto il nostro incitamento. GPS

1 commento:

Rigitans' ha detto...

facciamo chiarezza:

1)perchè si sono uniti?
2)c'è un vero progetto a lunga data di aggregazioni tra le varie sinistre?
3)quando ognuno andrà al proprio raggruppamento europeo, ci sarà comunque una coordinazione continuativa di chi è stato eletto in sinistra e libertà?
4)dopo le elezioni, che ne sarà di questa alleanza?soprattutto socialisti e verdi dovrebbero chiarire le loro intenzioni

i dubbi invece che diminuire aumentano.