giovedì 15 ottobre 2009

Il ritorno dei frutti dimenticati

Compie 19 anni la Festa dei Frutti Dimenticati. Una manifestazione che si svolge a Casola Valsenio, nelle vie e nelle piazze centrali del borgo, nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 ottobre. Un avvenimento straordinario e affascinante, organizzato dalla Pro Loco e dagli agricoltori di Casola Valsenio e dedicato ogni anno ai frutti che un tempo venivano raccolti nei boschi o nelle piante allevate nei pressi delle case coloniche, come riserva alimentare per i duri mesi invernali o come occasione per piccoli commerci locali.
A Casola Valsenio, è oggi possibile ritrovare e riscoprire i sapori, i colori i profumi di quei frutti: sorbe, avellane, marroni, nespole, corbezzoli, giuggiole, azzeruole, mele della rosa, mele cotogne, pere volpine.
Il programma della due giorni prevede per sabato 17 ottobre alle ore 10 l’apertura della XIX edizione della mostra mercato curata dagli stessi agricoltori locali. Durante tutto il pomeriggio musica tradizionale e popolare riempirà le strette vie del paese. Inoltre degustazioni guidate, laboratori e momenti di approfondimento culturale sui frutti dimenticati .
Domenica 19 ottobre, dalle 9 il mercato riaprirà i battenti così come lo stand gastronomico che, dalle 12 fino a sera, servirà pietanze preparate seguendo il mix gastronomico tra tradizione e presente culinario. Nel pomeriggio ampi spazi verranno dedicati agli spettacoli. Ma la festa casolana sarà anche momenti di approfondimento culturale sul tema. Sempre in piazza sia sabato che domenica, si terrà l’iniziativa “Profumi, sapori e segreti dei frutti dimenticati “. Qui Beppe Sangiorgi, guiderà una degustazione per apprezzare i colori, i profumi, i sapori, conoscere gli usi e i segreti dei frutti dimenticati.
Nel corso della festa il Giardino delle Erbe organizza “Alla scoperta delle Erbe e dei Frutti Dimenticati” in cui sarà possibile riconoscere e utilizzare questi frutti.
In occasione della manifestazione, sarà possible ammirare la mostra fotografica di immagini autunnali, realizzata dalla Pro Loco di Casola Valsenio, ma anche la mostra dei frutti dimenticati allestita dall’Azienda agricola “La Croce” di S. Giorgio in Ceparano – Brisighella.
(fonte Riccardo Isola Ufficio Stampa Unione dei Comuni)
Per saperne di più, programma delle giornate, spettacoli, iniziative e altro visitate il sito della Pro Loco di Casola Valsenio QUI
Per un approfondimento sui Frutti dimenticati sul loro sito QUI GPS

2 commenti:

Luca M ha detto...

girovagando per il sito dei Frutti dimenticati si incappa in virus.. attenzione! Qualcuno li avvisi =)

Il Senio mormora ha detto...

Grazie della segnalazione. Non si trattava di un virus, era una applet java che faceva le bizze con Internet Explorer. Adesso dovrebbe essere tutto a posto.
Prova a controllare e fammi sapere. Ciaoe grazie GPS