giovedì 27 novembre 2008

Patacca card

Nuovo spot patacca della coppia Tremonti e Sacconi che ieri hanno presentato la social card. Il coniglio fatto uscire dal cilindro più che una magia è una pura patacca.
Per la verità, nella solita strategia mediatica per fessi, il Tremonti
La card della vergogna l’aveva già venduta il giugno scorso. Ci aveva azzeccato Bersani: “Stanno spostando carri armati di cartone per la parata”.
Come per le "baionette" di Mussolini, che venivano spostate da un posto all'altro per fingere che si moltiplicassero fino ad arrivare a "otto milioni di baionette".
Questo governo cucù non sa far altro che reintrodurre la tessera annonaria del regime fascista.
Provvedimento inutile ed umiliante. Inutile perchè non è con 40 euro al mese (1,31 euro al giorno) che uno stato serio e responsabile si occupa della fascia più povera della sua popolazione. Umiliante per chi la riceve in quanto, presentandola alle casse dei supermercati, il possessore verrà catalogato come povero e diseredato.
Con 1,31 euro al giorno i poveri sopravvivono 1 giorno in più al mese. Invece di arrivare alla seconda settimana, arrivano alla seconda e 1 giorno.
Gli americani si sono accorti solo dopo otto anni di aver eletto il peggior presidente e governo della loro storia, gli italiani notoriamente più tamugni, quando ci metteranno? GPS

3 commenti:

BC. Bruno Carioli ha detto...

Bello.
Ho postato anche io su maanche.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Bhè, anch'io pochi giorni fa' ho ricevuto il nuovo catalogo degli esercenti che aderiscono alla "CARTA GIOVANE" e anche se alcuni applicano "un misero" 5%
(cinque per cento) di sconto, nell'occasione comunque sarò ben felice di sfruttarla.
Questo fa di me un povero e un diseredato? l'attaccarmi al centesimo mi fa forse essere questo?
Questo è puro terrorismo psicologico. Ma chi si permette di CATALOGARE una persona???? Se ci si deve sentire denigrati per questo... è 'si.. è proprio una società malata e di ciò berlusconi non ne può nulla.
40 euro (ai quali dicono si aggiungono delle agevolazioni) non saranno una forse gran cifra,ma sono sempre soldi che prima non avevi e ora ti trovi in tasca..

Uno Nessuno Centomila

Il Senio mormora ha detto...

Il paragone della “patacca card” con una qualsiasi “carta giovani” per avere lo sconto in negozio, scusami ma rasenta il demenziale.
A meno che non ti sia stata data con una motivazione precisa, “la patacca card” è essere povero, la tua “card" forse per essere giovin beluscones. Questo fa di me un povero e un diseredato? NO! … solo un po’ pirla. Sempre meglio di niente,nella vita è sempre bene averne tante delle cose. GPS