lunedì 19 novembre 2007

Forza Italia non c’è più, tutta colpa del castorino

Sulla “spallata” del Bellachioma, La spallata si è sballata, Mago Silvio, Quelli che sanno nuotare , La resa dei conti, The final countdown, nelle ultime due settimane, lo confessiamo avevamo “ricamato” un po’.
Ma la cosa più sorprende, è che le previsioni fatte, tra il serio e il faceto, si stanno materializzando.
Quello che sta succedendo al Berlusconi dopo aver perso la “spallata”, è molto più che l’ennesima battaglia ed una patetica figuraccia , è la sconfessione della sua leadership della destra italiana.
A metà tra il mago Otelma e l’affarista, Berlusconi ha dimostrato fondamentalmente una cosa: che la sua capacità di attrazione è molto ridotta rispetto al passato e che ad suo ritorno a Palazzo Chigi non crede più nessuno, a cominciare dai suoi alleati.
Prima che una sconfitta politica, quella di Berlusconi è la disfatta di un leader, insomma il re è rrimasto nudo.
La Casa delle Libertà sembra già sepolta. Quello che è successo nelle ultime ore:
Gianfranco Fini lancia l'ultimatum a Silvio Berlusconi: "Adesso basta - dice in questa intervista a Repubblica - è arrivato il momento in cui o questo centrodestra è in grado di trovare una soluzione unitaria, di ridarsi una missione, di rioffrire al Paese un progetto, oppure si prende atto che la coalizione non c'è più, e ognuno va per la sua strada”.
Il vicecoordinatore di Forza Italia Fabrizio Cicchitto è stato duramente contestato ad un convegno di Alleanza nazionale ad Assisi. «Siete un plotone di esecuzione che in nome del partito unico tira randellate a Silvio Berlusconi. Non andate da nessuna parte». Una marea di fischi della platea.
Rivolgendosi a Berlusconi Casini è tre giorni che afferma: «Serve la politica, non la propaganda».
E ci si mette pure il fido Bossi:
''Se il governo non e' caduto adesso, non cade più”.”Berlusconi illuso, errore fidarmi” Lo ha detto Umberto Bossi intervenendo a una selezione del concorso Miss Padania. ''Non e' una bella serata perche' Prodi e' ancora su. Berlusconi si illudeva di fare cadere il governo, ma in questo si e' sbagliato''.
Gli alleati del nanetto scoprono, dopo accurata risonanza magnetica, si scopre, dignità non c’è traccia, ma nel comparto schiena, esiste ancora qualche traccia di spina dorsale!
Il bellachioma è oramai in preda all'isterismo, si sente solo contro tutti, cosicché urla e sbraita.
Si getta a testa bassa nella mischia, come avesse un castorino attaccato ai maroni, innalza milioni di gazebo, raccoglie miliardi firme, e infine “coupe de theatre “: Forza Italia non c’è più.
Democraticamente annuncia: Forza Italia non c’è più, io lo fatta e io la distruggo.
Oggi: ''Oggi nasce il partito del popolo italiano''.
«Forza Italia si scioglierà dentro questa nuova formazione politica, il Partito del popolo italiano delle libertà». Sgomentando gli stessi forzaioli, nonostante che a questi di pelo nello stomaco non manca.
Lo ripeto del Bellachioma, ci si può fidare come del becchino che ti viene a prendere le misure, ma fra un po’ di giorni capace di venirci a dire, non è vero niente è tutta colpa di quel castorino! GPS

------------------------------------------------------------------------------------
(se ritieni questa notizia interessante puoi votarla su Alice OKNOtizie. Basta andare QUI e cliccare OK)

1 commento:

Lameduck ha detto...

Senza contare che tra qualche giorno potrebbe dire: "io un nuovo partito? Mi avete frainteso, non ho mai parlato di sciogliere Forza Italia".

Ciao rumagnùl!